• Articolo Tokyo, 18 gennaio 2013
  • Il sistema è stato brevettato dalla Taisei Corporation

    Giappone: generare energia demolendo gli edifici

  • E’ il Grand Prince Hotel Akasak il primo grattacielo ad essere demolito con il sistema “Tecorep”. Capace di ridurre emissioni, polveri e rumore dell’85% produce nello stesso tempo elettricità

(Rinnovabili.it) – Per demolire i 140 metri del Grand Prince Hotel Akasaka di Tokyo, la società giapponese Taisei Corporation ha deciso di ricorrere ad un originale sistema, totalmente differente dalle pratiche a cui ormai ci siamo abitati che, oltre a mostrarsi decisamente più sostenibile dei tradizionali sistemi, è in grado di produrre energia elettrica.

La nuova tecnologia brevettata come Ecological Reproduction System (Tecorep) sfrutta un ingegnoso sistema di gru, asportando piano per piano, dal più alto al più basso, tutti gli elementi che compongono l’edificio, senza tralasciare nulla. Non è insolito il fatto di ricorrere all’utilizzo delle gru per demolire un edificio, tuttavia mai fino ad ora, questa tecnica era stata utilizzata per strutture più alte di 100 metri e, sicuramente, non si trattava di tecniche a basso consumo.

Lo smatellamento inizia dal pavimento rimuovendo prima di tutto gli elementi strutturali, le travi ed i pilastri per poi trasportarli fino a terra grazie a questa speciale gru interna che, attraverso questo spostamento dall’alto al basso, genera energia elettrica utile per le altre operazioni legate alla demolizione. Dato che l’ultimo elemento ad essere rimosso è il tetto, l’aspetto esterno della costruzione rimane pressochè inalterato, modificando unicamente l’altezza dell’edificio. Sino ad ora le operazioni di demolizione hanno portato l’edificio dai 140 metri iniziali a 110 metri risparmiando, secondo quanto affermato dal capo progetto della Taisei Hideki Ichihara, fino all’85% delle emissioni nocive.

 

“E ‘un po’ come avere una fabbrica di smontaggio in cima all’edificio mettendo un grande cappello che volta per volta riduce la costruzione”,  ha dichiarato in un’intervista Ichihara.

Bisogna sottolineare che, questo tipo di processo riduce il rumore dai 17 ai 23 decibel, eliminando quasi completamente le polveri da demolizione (90% in meno) e consentendo di lavorare con qualsiasi condizione atmosferica, dato che i lavori si svolgono prevalentemente all’interno dell’edificio.

Il sistema Ecological Reproduction System (Tecorep) è stato illustrato dettagliatamente durante l’ultimo congresso della CTBUH, il Council on Tall Buildings and Urban Habitat, durante il quale i tecnici della Taisei ne hanno mostrato il funzionamento e le potenzialità.

 

Visualizza il video della demolizione