• Articolo Shangai, 11 gennaio 2016
  • Eolico, vegetazione e facciata intelligente per ridurre l'impronta di carbonio

    Green skyscrapers, completato il secondo tra i grattacieli più alti del mondo

  • Il secondo tra i grattacieli più alti al mondo ha visto la luce a Shangai. Gensen ha progettato la torre a spirale che farà la storia dei green skyscrapers

Green skyscrapers, completato il secondo tra i grattacieli più alti del mondo

 

(Rinnovabili.it) – La Shangai Tower, il grattacielo più alto della Cina ed il numero due al mondo, è stato completato. Questo colosso progettato dagli architetti dello studio Gensler, con i suoi 632 metri, sarà il più alto dei green skyscrapers di tutto il mondo.

La torre simboleggia la nascita delle Cina moderna, per questo i progettisti hanno scelto la sostenibilità e l’alta efficienza energetica. Il disegno curvo e la forma a spirale delle vetrate, oltre ad alludere alla crescita di un nuovo organismo, è studiato per ridurre i carichi dovuti all’azione del vento. I test effettuati nella galleria del vento, hanno dimostrato che la scelta di questa forma permette un risparmio del 24% dei materiali per la realizzazione del sistema portante rispetto ad un edificio identico ma di forma rettangolare.

 

Le strategie sostenibili per il più alto tra i green skyscrapers

Per garantire le alte prestazioni della Shangai Tower, il gruppo di architetti ha messo a punto un sistema di raccolta dell’acqua piovana, una facciata intelligente a doppia pelle ed un giardino interno. Le tecnologie attive nella produzione di energia pulita sono le mini turbine eoliche che catturano il vento in “alta quota”. Grazie alla sinergia di strategie dirette ed indirette il secondo tra i green skyscrapers riesce ad assicurare un’impronta di carbonio limitata a 34.000 tonnellate annue.

 

Internamente il colosso è modellato come un fascio di quartieri verticali; zone funzionali commerciali, lavorative, ricettive e culturali che crescono in altezza. Il grande atrio che fa da spazio comune a questi distretti è pensato come un giardino interno, un luogo pubblico coperto che stimola la condivisione e mira alla creazione di rapporti interpersonali. A collegare i piani di queste colonne ci saranno gli ascensori più veloci al mondo, messi a punto da Mitsubishi.

 

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *