• Articolo Seoul, 5 giugno 2012
  • Pentomium e Diagonal Tower si aggiungono al materplan Archipelago 21

    I progetti di SOM e Murphy/Jahn per Yongsan IBD

  • Uno dei più importanti progetti di eco distretto del business, si arricchisce di due torri vetrate ad alta efficienza, grande qualità degli spazi ed estetica hi-tech unica nel suo genere.

(Rinnovabili.it) – Sempre più ricca la visione del futuro di Seoul, attraverso l’incredibile progetto per lo Yongsan International Business District, al quale si aggiungono due nuovi grattacieli d’eccellenza. Si tratta risepttivamente di Pentomium, dello studio Murphy/Jahn e Diagonal Tower dello studio SOM.

Pentomium fonte: designboom,© SOM / crystal CG

Con i suoi 320 metri Pentomium sarà una torre residenziale destinata ad accogliere l’elitè della società internazionale e coreana all’interno di una struttura altrettanto esclusiva e nello stesso tempo sostenibile. Per massimizzare la luce naturale limitando il numero di unità per piano, il grattacielo è scomposto in due torri gemelli, unite per la grande copertura che, oltre a servire come ponte di collegamento tra le due estremità, è interamente rivestita da pannelli fotovoltaici, per produrre energia pulita, fornendo un valido filtro dai raggi solari alla struttura vetrata sottostante. Il reticolo esterno che disegna la struttura è anche l’anima verde del progetto con funzioni molteplici, a partire dal suo utilizzo quale brise-soleil affiancato alla facciata a doppia pelle che grazie all’intercapedine interna per la ventilazione permette la naturale circolazione dell’aria, abbassando la temperatura e proteggendo gli ambienti interni dalla luce diretta del sole. All’interno di Pentomium, ripetuti sistematicamente per numerosi piani, trovano posto i “polmoni” del’edificio: giardini d’inverno ricchi di verde, molto simili a piccole serre, in cui i futuri inquilini potranno beneficiare di una piccola oasi naturale senza scendere a terra. Ovviamente, accanto alla funzione estetica, i wintergarden serviranno per rifornire ai locali interni “aria pulita” pretrattata grazie alla naturale funzione delle piante, riducendo le necessità energetiche per alimentare gli impianti di ricambio d’aria.

Più volte autori di architetture green ad alta efficienza energetica certificate LEED, anche la Diagonal Tower degli architetti della SOM, Skidmore, Owings + Merril, sarà caratterizzata dal grande impiego del vetro, ma nel rispetto dei più ferrei criteri di risparmio energetico. Alimentato prevalentemente da energia rinnovabile, il Diagonal Tower ha tutta l’intenzione di rispettare i criteri definiti dal Seoul Green Guidelines fin dalla sua costruzione, limitando l’impiego di materiale senza penalizzare l’altezza. L’utilizzo del triplo vetro per la facciata esterna permette di ridurre la dispersione energetica tra interno ed esterno, un sistema di climatizzazione interno alla trave consente di raffrescare e riscaldare gli ambienti utilizzando acqua invece di aria, con conseguente minor consumo di energia e maggiore comfort ambientale per gli utenti. La struttura diagonale a “triangoli” fornisce un supporto antisismico riducendo l’impiego di acciaio di oltre il 25%, inoltre la particolare sezione laterale sfaccettata taglia le forze del vento mitigando gli effetti dei vortici.