• Articolo Melbourne, 2 settembre 2015
  • Greenbuilding protagonista nelle competizioni di architettura

    International Architecture Awards: vince il green

  • Agli International Architecture Awards hanno vinto sostenibilità, prefabbricazione, efficienza energetica e vegetazione. Cinque vincitori in 4 categorie

Agli International Architecture Awards vince la sostenibilità

 

(Rinnovabili.it) – Prefabbricazione, sostenibilità, progettazione partecipata ed efficienza energetica sono stati i temi chiave degli International Architecture Awards 2015, i premi assegnati dal Australian Institute of Architects agli studi di tutto il mondo per premiare l’eccellenza in architettura.

La giuria presieduta da Grant Marani dello studio Robert AM Stern Architects ha scelto 5 progetti in 4 categorie: architettura pubblica, architettura residenziale, small project architecture e architettura di interni.

 

I vincitori degli International Architecture Awards 2015:

 

Architettura pubblica

L’ambito premio è andato alla Pico Branch Library dello studio Koning Eizenberg Architecture che ha realizzato l’edificio con un processo di progettazione partecipata, tenendo conto delle opinioni degli abitanti della zona, che sono stati coinvolti in workshop e hanno saputo guidare i progettisti nel disegno degli spazi che favoriscono concentrazione e creatività.

 

Residential_KerryHillArchitects_SevenPalmsSentosaCove_Albert-Lim-K-S

 

Architettura residenziale

Nella categoria architettura residenziale hanno trionfato gli architetti dello studio Terroir insieme ai Cubo Arckitekter – con lo  Aarhus Student Housing – e i Kerry Hill Architects.– con il  Seven Palms Sentosa Cove -.

Il primo progetto ha stupito per la qualità architettonica raggiunta utilizzando quasi esclusivamente elementi prefabbricati, che con le loro ottime prestazioni hanno permesso allo studentato di diventare uno NZEB – Near Zero Energy Building -.

Le abitazioni extralusso dei Kerry Hill Architects utilizzano materiali naturali e schermi orientabili per permettere agli abitanti di scegliere la configurazione più adatta alla stagione e all’ora del giorno, con l’obiettivo di ridurre al massimo i consumi energetici.

 

Small Project Architecture

Il premio per i progetti di piccole dimensioni è andato allo studio Robert Grace Architecture per il suo Gloucestershire Garden Room, una stanza nella Woodchester House del 1746. Il massiccio uso del vetro non è andato a spese della sostenibilità, infatti la giuria ha spiegato: “La sostituzione dell’impianto di riscaldamento, le vetrate con triplo vetro e l’uso di pannelli solari sono riusciti a dimezzare i consumi dell’intera casa.”

 

Architettura di interni

Anche in questa categoria il premio è andato ai Kerry Hill Architects con l’Hotel Aman a Tokio, uno spazio fortemente influenzato dal gusto orientale, che trasmette calma e pace agli avventori. “L’hotel è stato di gran lunga il più sofisticato per la sua categoria.” Ha dichiarato la giuria degli International Architecture Awards.

 

Agli International Architecture Awards vince la sostenibilità

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *