• Articolo Milano, 29 marzo 2012
  • Sempre più vicina la certificazione nazionale per gli edifici

    Intesa ITACA-ACCREDIA per la certificazione degli edifici

  • Dopo il si della Commissione delle Regioni, ITACA e ACCREDIA, hanno sottoscritto un accordo per avviare un sistema di certificazione univoco e garantire imparzialità e competenza nella valutazione

(Rinnovabili.it) – E’ stato firmato questa settimana il Protocollo d’intesa tra ITACA, l’Istituto per l’innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale, ed ACCREDIA, l’Ente unico nazionale di accreditamento, per la promozione delle certificazioni rilasciate sotto accreditamento a sostegno delle politiche regionali per la sostenibilità ambientale delle costruzioni. La proposta, già approvata dalla Conferenza delle Regioni e dalle Province autonome, rende ulteriormente plausibile la possibilità di avviare un sistema di certificazione univoco riconosciuto a livello nazionale, assicurando nello stesso tempo attraverso l’accreditamenteo, l’imparzialità e la competenza delle figure professionali incaricate di valutare le conformità alle norme di riferimento.

Atteso dall’intero settore, l’accordo siglato da Federico Grazioli, Presidente di Accredia, e Ugo Cavallera, Presidente di Itaca e Vicepresidente di Regione Piemonte, andrà ad integrare i sistemi di certificazione regionali basati sul Protocollo ITACA, con il sistema di normazione tecnica UNI e CEN, garantendo il rispetto degli stessi parametri indipendentemente dalla collocazione territoriale e giuridica in cui si trova l’edificio.

L’intesa con ITACA, uno dei sistemi di certificazione nazionale per gli edifici residenziali, commerciali e industriali estremamente importante per l’incentivazione all’edilizia sociale, si inserisce all’interno delle numerose azioni che ACCREDIA sta portando avanti in tema di tutela dell’ambiente anche con altri soggetti istituzionali, a partire dal Ministero dell’Ambiente, per garantire la competenza di chi certifica la conformità agli standard ambientali.