• Articolo , 30 settembre 2011
  • Dalla California la geniale invenzione di un gruppo di architetti

    La casa impacchettata “fai da te”

  • Una vera rivoluzione nel modo di concepire l’abitazione, la itHouse, è una casa ecologica che arriva al proprietario smontata e completa di istruzioni

Se la nota catena svedese di design ed arredamento, ha rivoluzionato il nostro modo di personalizzare casa con il “fai da te”, la geniale idea dello studio californiano di architettura Taalman & Koch ci cambierà la vita.

Stiamo parlando della prima casa completamente prefabbricata ed ecologica, che arriva direttamente al nuovo proprietario, impacchettata e pronta per essere “montata”.

La itHouse, questo è il nome della casa “a domicilio”, più volte premiata nel settore del design, presenta degli aspetti innovativi assolutamente competitivi. Prima di tutto è riciclabile al 98% e concepita per massimizzare il rapporto tra paesaggio circostante ed abitanti della casa; inoltre, essendo dotata di pannelli fotovoltaici, è completamente autosufficiente dal punto di vista energetico.

Gli elementi che ne compongono la struttura sono leggeri e modulari, prevalentemente costituiti da alluminio e legno; essendo preassemblati all’origine arrivano al proprietario già pronti da montare assieme alle chiusure esterne e agli elementi di interior.

Grazie alla sua modularità, la itHouse, può essere collocata dovunque, lasciando al futuro proprietario la possibilità di posizionarla, con qualsiasi angolazione, per captare al meglio i raggi solari.

All’interno del pacchetto ovviamente, è inserito anche il tetto, che oltre ad essere perfettamente coibentato, è già predisposto per accogliere e nascondere l’impianto elettrico e di coibentazione, liberando gli spazi funzionali da inutili ingombri. Una casa a tutti gli effetti, dove le pareti attrezzate e le armadiature si trasformano in elementi di divisione tra le stanze; una casa racchiusa in un involucro vetrato e perfettamente isolato, con tanto di porte già inserite che dividono gli interni dagli esterni.

Le misure della itHouse sono standard, tra gli 80 mq fino ad arrivare a 250mq, ma la tipologia maggiormente richiesta, ovviamente, è di 110 mq, distribuiti in un unico piano completamente riprogettabile o riorganizzabile. La minuziosità della progettazione si piange anche al design dell’arredo interno, fornendo al futuro proprietario anche una serie di tipologie tra le quali scegliere il tipo di cucina o i sanitari del bagno, il colore degli interni, sedie, tavoli e addirittura le tende.

I progettisti assicurano che, per l’assemblaggio delle parti, siano necessarie poco più di due persone, che seguendo accuratamente le istruzioni, possono completare il lavoro in poco meno di tre mesi.

Al momento, per poter ammirare un esempio concreto di itHouse, bisogna recarsi in California, precisamente nelle vicinanze del Joshua Tree National Park, un’area piuttosto desertica, scelta apposta dai progettisti per dimostrare l’efficienza della loro creazioni anche con condizioni particolarmente avverse.

La casa fai da te pronta all’uso, sembra racchiudere in sé tutte le qualità migliori che un’abitazione dovrebbe avere: flessibilità, autonomia energetica, perfetto comfort interno e ottima integrazione con l’ambiente.