• Articolo Roma, 4 luglio 2012
  • Il sistema Schüco Energy3: risparmiare, produrre, gestire energia

    La filosofia Schüco per l’abitare “intelligente”

  • Sviluppare soluzioni per edifici energeticamente autonomi, salvaguardando il Pianeta e conservando le risorse sono i pilastri portanti di Schüco Italia, leader mondiale d’innovazione.

Come saranno le case del futuro e come si evolverà il nostro “modo di abitare? La risposta a questo quesito non è poi così lontana, già oggi infatti esistono esempi di edifici assolutamente innovativi in grado quasi di anticipare i tempi, mostrandoci uno scorcio di come potremmo migliorare la qualità del nostro vivere, se decidessimo di trasformare le nostre abitudini progettuali ed il nostro stile di vita a favore della sostenibilità e dell’efficienza energetica.

In quanto leader mondiale di innovazione per la progettazione di componenti e sistemi per l’abitare “intelligenti”, nessuno meglio dell’azienda Schüco Italia poteva interpretare positivamente i concetti appena espressi, trasformando il semplice concetto di “Edifici ad energia quasi zero” in realtà. L’appuntamento con il 2020 è sempre più vicino e con lui si avvicina il momento nel quale l’Europa dovrà dire addio ai vecchi sistemi costruttivi, per abbracciare completamente uno stile architettonico green, a bassi consumi ed alto risparmio energetico, basato su quanto già contenuto nella Direttiva europea 2010/31/Ce e del Consiglio del 19 maggio 2010. Da sempre attenta al comfort delle persone ed al rispetto dell’ambiente, l’azienda Schüco Italia è riuscita ad arrivare ad un livello tecnologico unico nel suo genere, spaziando nel campo dei sistemi per l’abitare a 360°, mettendo a disposizione una serie completa ed integrata di soluzioni che consentono già oggi di costruire edifici quasi autonomi dal punto di vista energetico.

La filosofia green di Schüco

Non si tratta semplicemente di una scelta aziendale, ma di una vera e propria filosofia, identificata con il nome di Energy3, che non si limita ad applicare i sistemi normativi oggi previsti, ma a diffondere sul territorio le istanze green insite nel DNA Schüco. Tre le parole chiave che descrivono Energy3: risparmiare, produrre, gestire energia, arrivando persino al suo stoccaggio. Un simile livello prestazionale è raggiunto solo grazie all’efficienza dei singoli elementi che compongono l’edificio, come finestre, porte e facciate intelligenti, impianti solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria, sistemi fotovoltaici di ultima generazione, insieme a sistemi per lo stoccaggio e la gestione energetica, arrivando addirittura a produrre un surplus di energia utile per essere sfruttato ad esempio durante le ore notturne, quando l’impianto è inattivo, o per particolari servizi dell’abitazione, come il caricamento dell’auto elettrica, posizionata in un apposito Carport fotovoltaico.

La cabina di regia degli edifici Energy3 di Schüco

La cabina di regia per la gestione degli edifici di terza generazione ideati da Schüco seguendo la filosofia Energy3, si chiama Energymanager. Si tratta di un vero e proprio cervello pensante che integra un software capace di stabilire quando immagazzinare energia, quando trasferirla alla rete pubblica e quando destinarla ai dispositivi elettrici, connettendo. L’Energymanager agisce da centro di controllo di tutte le funzionalità che compongono gli edifici intelligenti, permettendo di raggiungere notevoli livelli di risparmio, sia in termini economici, regolando cioè i flussi di energia anche in base a parametri esterni quali ad esempio il costo dell’energia o le condizioni climatiche, che soprattutto in termini di riduzione degli sprechi e di tutela ambientale, abbattendo l’eventuale inefficienza dovuta al trasporto. Un sistema interattivo ed autonomo, ma completamente gestibile e monitorabile dall’utente stesso, che in qualunque istante ed in tempo reale, sarà in grado di conoscere gli effettivi consumi della sua abitazione, i livelli energetici immagazzinati o l’efficienza degli impianti installati, anche semplicemente tramite il proprio tablet, smartphone o PC.