• Articolo Roma, 24 novembre 2011
  • L’incentivo per il retrofit energetico degli edifici scadrà il 31 dicembre 2011

    La strada (in)certa della detrazione 55%

  • Il ministro dell’Ambiente Corrado Clini in un’intervista radiofonica conferma l’impegno per estendere oltre la scadenza di fine anno la validità dell’eco-bonus

(Rinnovabili.it) – Si avvicina la data di scadenza per la validità del bonus 55%, la detrazione Irpef applicabile agli interventi di riqualificazione energetica degli edifici. Nonostante tutte le rassicurazioni lanciate nei mesi passati, ad oggi per ottenere l’incentivo i lavori devono essere effettuati entro e non oltre il 31 dicembre 2011, deadline definitiva per chi vuole sfruttare le facilitazioni previste per il retrofit energetico. La misura, chiesta a gran voce dalle associazioni industriali, dei consumatori e ambientaliste, era infatti scomparsa all’ultimo momento dal recente decreto stabilità, riaccendendo nervosismi ed allarmi.

Non si spegne dunque la preoccupazione di associazioni come Uncsaal, attiva sostenitrice della riconferma del 55%,  che continua il proprio impegno nei confronti del nuovo Governo affinché la misura sia inserita nel Decreto Milleproroghe o in altri decreti ad hoc. In questo clima di incertezza una prima garanzia arriva dal neo ministro dell’Ambiente, Corrado Clini che parlando dai microfoni di Radio 24 ha rivelato l’intenzione del Governo di estendere oltre la scadenza di fine anno la validità. “Prendo un impegno preciso sul 55%. La decisione della detrazione fiscale del 55% per la riqualificazione fiscale è strutturale non congiunturale”, ha affermato Clini, assumendo anche l’impegno di prorogare i certificati bianchi, i titoli di efficienza energetica, “anch’essi in scadenza a fine dicembre”.