• Articolo Sulmona, 28 novembre 2011
  • Convenzione tra ENEA, ANDIL e Comune di Sulmona

    L’Aquila: primo edificio in muratura isolato sismicamente

  • Pronto il progetto pilota per la realizzazione del primo edificio in muratura in laterizio per il Centro Servizi del Comune di Sulmona isolato sismicamente.

(Rinnovabili.it) – Sarà la città di Sulmona ad ospitare la costruzione del primo edificio in muratura portante in laterizio isolato sismicamente alla base. Il progetto verrà realizzato grazie alla collaborazione di ENEA, ANDIL ed il Comune di Sulmona e come sottolineato dal Presidente dell’Associazione degli industriali dei laterizi, Arch. Luigi Di Carlantonio, avrà come obiettivo “la promozione e valorizzazione di un tipo di architettura basata sull’uso di un materiale  strutturalmente  affidabile e di nuove tecnologie testate sperimentalmente e collaudate dal punto di vista sismico, e  che  rispondono in termini di eccellenza anche ai parametri previsti dalla normative per l’efficienza energetica e la sostenibilità ambientale”.

Il volume edilizio, che verrà destinato a Centro Servizi del Comune, avrà una superficie di 280 mq e si svilupperà su tre livelli fuori terra con una struttura portante in muratura di elementi resistenti in laterizio, ma l’aspetto più interessante sarà il piano interrato in cemento armato in cui avrà sede l’innovativo sistema di isolamento sismico.

“Un edificio in muratura di laterizi, oltre a fornire ottime garanzie sia in termini di durabilità che di risparmio energetico, è in grado di garantire prestazioni antisismiche di maggiore livello, grazie all’adozione dell’isolamento sismico alla base. – ha dichiarato il Commissario dell’ENEA, Ing. Giovanni Lelli –  L’edificio ENEA-ANDIL potrebbe diventare un valido ed autorevole riferimento  per progettisti, imprese e committenti pubblici e privati, soprattutto per la ricostruzione dei centri urbani in Abruzzo. Per questo, il progetto richiederà un approccio interdisciplinare, caratteristico del modus operandi dell’ENEA”

Sarà proprio ENEA a fornire la consulenza tecnica-scientifica al progetto delle strutture, con particolare riguardo alla piattaforma interrata per l’isolamento sismico ed agli aspetti relativi all’efficienza energetica. Sarà invece competenza dell’ANDIL la progettazione architettonica, affidandosi all’Arch. Paolo Luccioni e la progettazione strutturale, con l’intervento dell’Ing. Leopoldo Rossini; inoltre l’Associazione fornirà gratuitamente i materiali prodotti dai propri associati per coprire la costruzione di muratura portante, divisori, solai, copertura e rivestimenti esterni; il Comune metterà a disposizione l’area e provvederà al completamento dell’edificio.