• Articolo Trento, 19 luglio 2013
  • Il quartiere ecosostenibile Le Albere ha già ricevuto la certificazione Casa Clima

    Taglio del nastro per l’eco-quartiere Le Albere di Piano

  • Inaugurato l’eco-quartiere “Le Albere” progettato da Renzo Piano per la città di Trento, con i più innovativi accorgimenti tecnologici dedicati all’efficienza energetica.

3- Le ALbere -credit RPBW

 

(Rinnovabili.it) – Dopo 5 anni di lavoro è stato infine completato il progetto per uno degli eco-quartieri più innovativi d’Europa: il progetto “Le Albere” realizzato a Trento e firmato da Renzo Piano.

Emblema di un vasto progetto di riqualificazione urbana e civica, il progetto di Le Albere ha già ricevuto la Certificazione Casa Clima, grazie alle soluzioni tecnologiche adottate ed all’efficienza passiva degli involucro delle 350 unità che compongono il progetto di Renzo Piano.

Composto da residenze, uffici, scuole, spazi culturali, aree congressuali ed un parco di circa 5 ettari, l’eco-quartiere Le Albere è considerato già oggi uno degli interventi meglio riusciti a livello internazionale, nato dalle ceneri dell’ex-area industriale Michelin di Trento.

 

 

Le Albere: progettato per risparmiare energia

 

4- Le ALbere - credit RPBW

 

Realizzare un quartiere ecosostenibile era alla base delle scelte progettuali dell’architetto Piano che ha volutamente deciso di utilizzare materiali naturali e possibilmente riciclabili. Il legno è ovviamente uno dei componenti principali dell’eco-quartiere Le Albere e ne caratterizza gli interni e gli esterni, aumentando le prestazioni dell’involucro edilizio che, grazie ad un pacchetto murario adeguatamente coibentato e completo di cappotto esterno, riduce al minimo le dispersioni termiche.

Sviluppato per migliorare la qualità della vita dei residenti, il progetto di Le Albere fa affidamento sulle fonti di energia rinnovabile per coprire buona parte dei consumi e diminuire anche il peso economico delle bollette.

 

 

Un sistema a pannelli fotovoltaici è stato installato su tutte le coperture, mentre otto sonde geotermiche coprono i consumi termici del già famoso Museo MUSE, fiore all’occhiello del progetto appositamente studiato da Renzo Piano.

La centrale di trigenerazione fornisce energia ai sistemi di climatizzazione invernale ed estiva, mentre l’accurata progettazione degli spazi, le vetrate basso-emissive e la ventilazione naturale, rendono piacevolmente confortevole l’ambiente interno di Le Albere.

Grazie ad un sistema di recupero delle acque piovane è stato possibile ridurre anche i consumi idrici.

 

 

Una piccola Smart City

6-Le ALbere -credit RPBW

 

I futuri residenti di Le Albere potranno dormire sonni tranquilli: l’intera rete dell’ecoquartiere è infatti cablata e videosorvegliata 24 ore su 24. Due piani di parcheggi sotterranei eliminano le macchine dalla superficie, lasciando spazio al verde ed alle piste ciclo-pedonali che collegano Le Albere con il centro di Trento.

La domotica ottimizza l’efficienza degli edifici, facilitando il controllo e la pianificazione dei consumi, ottimizzando la gestione dell’energia sia del singolo appartamento che dell’intero quartiere.