• Articolo Roma, 8 febbraio 2012
  • L'innovazione prodotta dalla combinazione tra ricerca universitaria e ricerca industriale

    Le tegole fotocatalitiche che puliscono l’aria

  • Si tratta di Actiroof, una tegola per copertura composta da biossido di titanio che, attraverso un processo naturale, assorbe lo smog e lo trasforma in semplici sali.

(Rinnovabili.it) – Per combattere lo smog delle città nasce la tegola fotocatalica un sistema di elementi per le coperture che oltre a proteggere secondo tradizione gli edifici, reagisce agli agenti inquinanti dell’atmosfera trasformandoli in elementi innocui per l’uomo e l’ambiente.

Come ben sappiamo gli ambienti metropolitani nei quali viviamo, sono ormai saturi di agenti inquinanti e sostanze estremamente nocive per la salute, primo fra tutti il biossido di azoto (NO2), uno dei più pericolosi.

Nonostante i numerosi blocchi del traffico da parte delle amministrazioni comunali e le novità introdotte dal sistema normativo nazionale in merito al riscaldamento degli edifici, la situazione resta ancora piuttosto grave per le nostre città. La tecnologia degli ultimi anni ha cercato in qualche modo di intervenire a favore di questo grave problema, sperimentando un numero sempre maggiore di prodotti per il risparmio energetico ed il contenimento delle emissioni, ma la vera rivoluzione si sta affacciando ora sul mercato.

Si tratta delle tegole ACTI ROOF, un innovativo prodotto nato dalla collaborazione tra il mondo della ricerca universitaria e dell’industria. Sviluppato da Tegola Canadese, azienda leader del settore, le tegole Acti Roof, aprono la strada ad una nuova generazione di tetti che, oltre a proteggere l’edificio, trasformano la copertura in un elemento attivo contro l’inquinamento urbano.

Questa particolare tipologie di tegole viene prodotta inserendo al suo interno una speciale graniglia fotocatalitica, composta da Biossido di Titanio (TiO2): grazie alla sue peculiarità, questa sostanza, si attiva grazie ad i raggi UV del sole, innescando un processo di ossidazione che trasforma gli agenti inquinanti presenti in atmosfera (come le particelle di ossido di azoto), in sali non tossici (nitrati e carbonati), che durante le normali precipitazioni, vengono rilasciati nel flusso dell’acqua piovana, senza effetti negativi sul sottosuolo.

L’innovativa tecnologia fotocatalitica ha assunto grande importanza negli ultimi anni, legandosi soventemente, anche alla realizzazione delle opere urbane, ma in ambito edile, l’applicazione della tecnologia di Acti Roof alla realizzazione delle coperture, ha segnato una profonda svolta, garantendo lo sviluppo di funzionalità prima impensabili per i nostri tetti:

  • Performance Antinquinanti, in grado di trasformare gli agenti nocivi in sostanze innocue;
  • Capacità Autopulenti, che grazie alla presenza del biossido di titanio permettono alle sostanze “sporche” di scivalare via dalla superficie del tetto;
  • Qualità Antibatteriche, che grazie alle qualità antivegetative, consentono di prevenire l’attacco di alghe o batteri.

A volte si pensa all’innovazione in modo troppo complesso, in questo caso sono state combinate le caratteristiche già note di un prodotto diffusissimo come le tegole bituminose e quelle del biossido di titanio, del quale, pur essendo già largamente utilizzato in molti processi, si è studiata questa ulteriore e particolarissima funzione di “mangia smog”, aprendo la strada ad una nuova era di tetti “green”.