• Articolo Trento, 16 ottobre 2012
  • Si tratta della nuova sede Bauer premiata ieri e progettata dall’arch. Massimo Leonardelli

    Livello GOLD per il primo edificio certificato LEED Italia

  • Il primo edificio a livello mondiale ad aver ricevuto la certificazione LEED Italia, rispondendo completamente alle richieste di sostenibilità, efficienza e qualità indoor.

 

(Rinnovabili.it) – La nuova sede Bauer di Trento ha ricevuto ieri la prima ed unica certificazione a livello mondiale secondo gli standard LEED Italia NC 2009, superando abbondantemente le previsioni iniziali e raggiungendo il livello Gold. Il progetto, sviluppato secondo gli standard definiti da GBC Italia ed inaugurato a maggio 2012, si qualifica per la massima efficienza energetica, gli elevati livelli qualitativi dei materiali, il risparmio idrico, la gestione del progetto e l’innovazione ed il rispetto ambientale: “Siamo molto orgogliosi di questo traguardo ottenuto attraverso il sistema LEED Italia NC 2009, che impone per gli ambiti di efficienza energetica regole molto più restrittive e rigorose rispetto all’omonimo sistema LEED NC U.S.A.” spiega Giovanna Flor, amministratore unico di Bauer. L’edificio sembra esprimere attraverso la qualità del linguaggio architettonico, la naturalità portata avanti dalla filosofia aziendale, estendendo nello stesso tempo l’intervento anche alla riqualificazione territoriale del contesto.

La progettazione della sede è stata affidata all’arch. Massimo Leonardelli di Oficina Engineering, che ha realizzato un’architettura attenta al contesto naturale ed alle persona che ne utilzzano gli spazi, puntando prima di tutto sulla qualità e la funzionalità degli ambienti interni, illuminati per la percentuale maggiore, da luce naturale.

Il coordinamento generale di LEED è stato seguito da Strategie d’Impresa, azienda associata a GBC Italia. “Il risultato raggiunto è frutto di un impegno costante da parte di tutti i soggetti coinvolti e della disponibilità anzitutto di Bauer di mettersi in gioco su un progetto tanto ambizioso quanto complesso ed altamente innovativo, con il coraggio tipico di chi mira all’eccellenza”, afferma Edo Grassi amministratore delegato di Strategie d’Impresa.

 

Efficienza in tutti i campi

 

L’edifico ha ottenuto 72 punti su 110 secondo la certificazione GOLD – LEED Italia Nuove Costruzioni 2009, superando abbondantemente le aspettative iniziali. Il sistema di certificazione LEED è un sistema di misura delle prestazioni ambientali pensato per la valutazione degli edifici commerciali, istituzionali e residenziali sia nuovi che esistenti, che si basa su principi ambientali ed energetici completamente riconosciuti ed accettati dalla comunità scientifica internazionale, organizzati in 5 categorie: Energia ed atmosfera; Gestione delle acque; Materiali e risorse; Qualità ambientale interna; Sostenibilità del sito.

ENERGIA – L’impiego di fonti rinnovabili è una delle peculiarità della nuova sede Bauer che ricorre all’impiego di 190 moduli fotovoltaici e 15 collettori solari di potenza 35.9 kW/H, abbattendo notevolmente le richieste energetiche.

GESTIONE DELLE ACQUE – Grazie ad un sistema di raccolta delle acque meteoriche, l’edificio riduce la sua richiesta idrica di acqua potabile, integrando il sistema di stoccaggio all’installazione di rubinetterie elettroniche temporizzate, apparecchiature con bassi regimi di consumo che consentono un risparmio idrico annuale di oltre il 45%.

MATERIALI E RISORSE – Gli oltre 2.500 mq di copertura a verde del complesso, permette di migliorare la qualità dell’isolamento termico e acustico, limitando nello stesso tempo il deflusso idrico nel terreno circostante, producendo perciò vantaggi sia dal punto di vista energetico che sotto l’aspetto economico. Anche gli sprechi idrici sono limitati grazie al recupero delle acque meteoriche inserite nel sistema edificio nella rete sa

QUALITA’ INDOOR – La qualità degli spazi interni è una delle priorità della nuova sede Bauer. Ampie vetrate protette da frangisole in legno, modulano l’ingresso della luce solare diretta consentendo però il passaggio dell’illuminazione naturale per oltre il 75% degli spazi occupati.

SOSTENIBILITA’ DEL SITO – Il progetto è localizzato in posizione strategica in prossimità delle fermate del trasporto pubblico e punta prima di tutto sulla mobilità leggera e sostenibile, mettendo a disposizione della struttura servizi per i ciclisti. Anche l’impiego dei materiali per le pavimentazioni esterne ha avuto il suo peso nella progettazione complessiva, preferendo l’impiego di materiali ad alto indice di riflessione solare per ridurre al minimo l’effetto isola di calore.

“L’Italia si conferma una realtà in cui esistono le eccellenze che, misurate attraverso il metro LEED, riescono a qualificarsi anche nel panorama internazionale – dichiara Mario Zoccatelli, presidente di GBC Italia – l’eccellenza italiana, grazie ai sistemi di riferimento internazionali, viene valorizzata e dimostra di competere brillantemente nel contesto globale. I protocolli di certificazione rappresentano punti di riferimento su cui basare politiche di crescita e sviluppo”.