• Articolo Abu Dhabi, 27 gennaio 2012
  • Presentate le prime immagini del progetto del team Sheppard Robbson

    MasdarCity: al via i lavori per il nuovo HQ di Siemens

  • Ottimizzare l’efficienza energetica per costruire di più con meno. Questo lo slogan del nuovo edificio pronto per fine 2012, che ha già rivoluzionato il concetto di greenbuilding.

(Rinnovabili.it) – Come un puzzle mese dopo mese e pezzo dopo pezzo, la futuristica Masdar City prende forma. Al quadro si è aggiunto un nuovo tassello, estremamente importante per l’evoluzione tecnologica del parco edilizio di Abu Dhabi. Si tratta della sede di Siemens Middle East Headquarters, che verrà costruita entro la fine dell’anno proprio a Masdar City. In questi giorni lo studio Sheppard Robbson ha pubblicato i primi disegni ufficiali relativi al progetto attirando immediatamente l’attenzione mondiale, che l’ha definito “un nuovo modello di edifici per uffici sostenibile in medio Oriente”.

Il concetto da cui sono partiti i progettisti è semplice: massimizzare l’efficienza, per costruire di più con meno. Per far ciò si è passati attraverso un processo interattivo, che integra il design tradizionale arabo con approfondite analisi parametriche, che hanno condotto i progettisti ad una forma efficiente e compatta, essenziale nell’utilizzo dei materiali da costruzione e per questo ad emissioni molto ridotte. Non a caso, l’HQ Siemens di Masdar City, una volta completato, potrebbe essere il primo edificio del Paese con certificazione LEED Platinum, un riconoscimento di doppio valore se si tiene conto della sua collocazione in pieno deserto.

Parametric facade design

L’involucro edilizio è stato concepito come una “scatola dentro la scatola”: interno altamente coibentato, facciata a tenuta d’aria per ridurre la conducibilità termica e un sistema di ombreggiamento esterno in alluminio che riduce al minimo il guadagno solare, massimizzando la luce naturale e la vista dall’edificio. Ogni facciata ha una forma differente, questa variazione parametrica dei sistemi brise soleil, è stata appositamente concepita per offrire la massima leggibilità architettonica ottimizzando l’ombreggiamento solare in base all’orientamento. Questa intuizione permette alla luce indiretta di penetrare nell’edificio, senza compromettere il benessere igrotermico interno.

Efficienza interna

Ogni piano misura circa 4.500 mq, con una precisa disposizione degli ambienti interni per ottimizzare la meglio la luce naturale e la flessibilità. L’innovazione tecnologica è applicata anche alla struttura portante: grazie ad un particolare sistema a lastra piatta forata, si riduce il materiale utilizzato del 60%, liberando gli ambienti dalle limitazioni strutturali e aprendo l’edificio a qualsiasi modifica funzionale futura.

Spazio pubblico permeabile

Siamo in pieno deserto, dove le temperature esterne facilmente raggiungono i 50°C. Per consentire alla fervida vita pubblica araba di proseguire indipendentemente dall’orario, l’edificio si solleverà da terra creando una continuazione della piazza esterna tutt’ora esistente all’interno della costruzione.

Prestazioni ottimizzate

Oltre a massimizzare l’efficienza negli aspetti formali del costruito, la nuova sede Siemens di Masdar City, si avvarrà di un sistema ingegneristico di monitoraggio e domotica, tale da consentirle di migliorare le prestazioni energetiche del 44% in più rispetto ai tradizionali sistemi ASHRAE.

Stefan Koegl, responsabile della Siemens Real Estate Building Solutions, ha affermato: “Sentiamo fortemente nostro il progetto per la nostra futura sede, che rispecchia esattamente l’immagine di Siemens quale leader innovativo nel campo delle tecnologie e della sostenibilità”.

Gli stessi progettisti hanno commentato l’esito del loro lavoro in maniera entusiasta, sottolineando come la forma sia stata un risultato diretto delle scelte funzionali nell’ambizione di raggiungere la massima efficienza energetica.