• Articolo New York, 13 aprile 2016
  • Cerca finanziamenti su Kickstarter

    La mini casa a energia zero grazie ai mattoni di canapa

  • Design modulare, standard energetici di casa passiva, fotovoltaico, solare termico e tetto verde: Tiny+ di GreenBuilt rilancia la bioarchitettura con la canapa per aumentare la resilienza nelle zone post disaster

mini casa

 

(Rinnovabili.it) – Non abbiamo imparato la lezione delle devastazioni dell’uragano Katrina e del terremoto di Haiti. La pensa così Christina Griffin di GreenBuilt dopo aver considerato la scarsissima quantità di abitazioni resilienti che stanno sorgendo sui luoghi delle catastrofi. Quindi, insieme al suo team ha deciso di progettare soluzioni alternative di bioarchitettura puntando sui vantaggi della mini casa e si è concentrata su un materiale in particolare: i mattoni di canapa.

Il risultato è un progetto che tiene insieme i migliori standard di efficienza energetica e una bassissima impronta ambientale. Si chiama semplicemente Hemp Home, la “Casa di Canapa”, e uno dei suoi modelli battezzato Tiny+ sta raccogliendo finanziamenti sulla piattaforma di crowdfunding Kickstarter.

 

mini casaL’abitazione è alimentata da moduli fotovoltaici e da solare termico per elettricità e acqua calda. Un sistema di ventilazione a recupero di calore mantiene costanti le temperature interne. La casa è dotata anche di un tetto verde, che oltre a garantire un superiore grado di isolamento termico permette anche di incanalare e stoccare le acque meteoriche.

Per quanto riguarda l’isolamento, oltre ai tripli vetri la caratteristica principale consiste nell’impiego di mattoni di canapa per le pareti, che saranno spesse circa 30 cm. La scelta della canapa, insieme alle altre caratteristiche, permette di raggiungere gli stringenti obiettivi di efficienza energetica per ottenere la certificazione di casa passiva. E oltre ad avere un bilancio energetico in pareggio, la Hemp Home abbatte l’impronta ecologica dell’intero ciclo di produzione e assemblaggio dell’abitazione proprio grazie alla canapa. Ed è anche una mini casa che nella versione più compatta misura 19,5 mq, dove gli ambienti principali hanno un design modulare.

 

“È il primo passo verso il rendere mainstream materiali da costruzione ecosostenibili e non tossici come la canapa – scrivono gli ideatori su Kickstarter – Un passo avanti nel costruire abitazioni salubri, a basso costo, con un’alta resilienza ai cambiamenti climatici e in grado di aiutare a ridurre le emissioni di CO2”.

Un Commento

  1. Nicomede Di Michele
    Posted aprile 19, 2016 at 9:29 am

    Il 27,28 e 29 maggio 2016 a Frattamaggiore (NA) nell’aera PIP, si terrà Canapa è, la prima fiera della canapa. Nei tre giorni si terranno convegni sui vari utilizzi della canapa, tra cui quello industriale, con relatori del mondo accademico e scientifico Gli stand per gli espositori come l’ingresso per il pubblico sarà gratuito. Una Vs. partecipazione potrebbe contribuire ad una maggiore diffusione della cultura di questo tipo di materiale non solo tra il pubblico, ma soprattutto tra i tecnici. Nel caso voleste partecipare questi i miei contatti cell 3355614215 e-mail avvdimichele@tin.it oppure scrivere direttamente a info@canapae.it

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *