• Articolo Victoria, 30 aprile 2015
  • Materiali riciclati e fotovoltaico per il negozio 100% green

    Anian: il primo negozio fotovoltaico off-grid del Canada

  • I produttori di tavole da surf canadesi Anian hanno costruito il loro negozio fotovoltaico off-grid interamente con materiali riciclati. Sono i primi in Canada

Anian: il primo negozio fotovoltaico off-grid del Canada

 

(Rinnovabili.it) – L’azienda che produce vestiti e tavole da surf fatte a mano Anian ha deciso di fare un ulteriore passo per la sostenibilità e l’efficienza energetica, staccandosi dalla rete ed affidandosi ad un impianto fotovoltaico off grid per i consumi energetici del negozio di Victoria in Canada. Il progetto ha interessato anche la zona circostante con la piantumazione di alberi ottenuti da un vicino in cambio di aiuto a scavare una collina e delle rocce prese da un cantiere in cui non erano più necessarie.

L’edificio è un complesso di costruzioni che comprendono uno showroom dove avviene la vendita delle tavole e si suona musica dal vivo, un laboratorio in cui si tengono workshop ed un magazzino e deposito. I due proprietari Paul e Nick hanno costruito in prima persona il negozio in un’area dismessa della città utilizzando unicamente materiali riciclati.

 

Anian: il primo negozio fotovoltaico off-grid del Canada

 

I materiali del negozio fotovoltaico Anian

Le tavole di legno sono state recuperate da un hangar in cui si teneva un dirigibile della seconda guerra mondiale, l’isolante utilizzato nelle pareti proviene dagli avanzi di un cantiere in città, le tegole della copertura erano di un mulino. Perfino le porte sono state trovate abbandonate in un deposito vicino e trasportate nel negozio fotovoltaico di Paul e Nick mentre le finestre sono state acquistate online da persone che poi non le hanno utilizzate.

Lo showroom Anian è un esempio tangibile di come ci si possa affidare ai materiali riciclati e a quelli che vengono considerati scarti per realizzare una struttura sostenibile ed originale.

I cinque pannelli della copertura producono 250 kW e riescono a coprire abbondantemente il fabbisogno energetico estivo del negozio mentre per i mesi invernali in cui le giornate sono più corte e piove più di frequente Paul e Nick si stanno attrezzando con un sistema di batterie per conservare l’energia.

 

Un Commento

  1. biagio
    Posted maggio 12, 2015 at 4:15 pm

    Splendida idea

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *