• Articolo Chicago, 30 agosto 2012
  • Il Merchandise Mart ricevette nel 2007 la certificazione LEED Silver

    Non solo LEED per lo storico edifico anni ’30 di Chicago

  • Vicino alla sostenibilità totale, lo storico e colossale edificio di Chicago che ha da poco applicato rigide misure di riciclo dei rifiuti arrivando addirittura al compostaggio

(Rinnovabili.it) – Sulla scia del rinnovamento e della riqualificazione di numerosi edifici storici degli Stati Uniti, come la recente trasformazione dell’Empire State Building di New York, anche il Merchandise Mart di Chicago non si tira indietro compiendo un ulteriore passo verso la completa sostenibilità.

Lo storico edificio risalente agli anni ’30 del Novecento, tra i più grandi nel suo genere raggiungendo una superficie pari a 4 mln di piedi quadrati (circa 400mila mq), aveva già ricevuto nel 2007 la certificazione LEED Silver, guadagnandosi così un grande riconoscimento a livello internazionale per gli incredibili risultati raggiunti nel campo dell’efficienza. Pur essendo stato costruito utilizzando 29 milioni di mattoni, 60.000 tonnellate di acciaio, 4.000 finestre, e 380 chilometri di cavi, il Merchandise Mart è riuscito ad applicare importanti trasformazioni sia interne alla struttura che legate alle azioni quotidiane dei suoi residenti, partendo prima di tutto dallo sviluppo sostenibile del sito, dal risparmio di acqua e dal recupero delle precipitazioni, dall’efficienza energetica di tutta la struttura compresi gli impianti di climatizzazione, fino ad arrivare a scelte più puntuali come la sostituzione di materiali nocivi per innalzare la qualità dell’aria interna. Senza dimenticare il tema della mobilità sostenibile, portato avanti grazie all’installazione di punti di ricarica per le auto elettriche, alla creazione di percorsi ciclabili di accesso alla struttura ed alla fornitura agevolata di auto elettriche per i dipendenti, il Merchandise Mart aveva fino ad oggi trascurato una importante tematica ambientale: il riciclo dei rifiuti.

In occasione della revisione della certificazione LEED, i proprietari della struttura capitanati da Kevin Dick, consulente della ditta incaricata della gestione del Merchandise Mart, hanno deciso di completare la trasformazione green del’edificio, approfondendo anche la questione della politica del riciclo. Grazie all’azione congiunta di tecnici ed inquilini, oltre a riciclare i materiali più convenzionali, quali vetro, carta, lattine, il Merchandise Mart ha creato anche un sistema di compostaggio dei rifiuti organici, una vera e propria chimera nel panorama della grande città americana. per riuscire ad applicare una trasformazione così radicale il Merchandise Mart ha istituito una numerosa serie di incentivazioni ed agevolazioni per gli inquilini più “meritevoli”, raggiungendo così percentuali di riciclo quasi totali.

Al termine del periodo di osservazione del GBC, il Merchandise Mart potrebbe riuscire a scalare la classificazione energetica LEED, raggiungendo livelli “Gold”.