• Articolo Düsseldorf, 14 dicembre 2011
  • Una dotazione complessiva di 1mln di euro per il bando 2012 di E.ON

    Otto gruppi di ricerca italiani per il concorso internazionale di E.ON

  • Giunto alla sua quarta edizione il concorso “E.ON International Research initiative 2012”, avrà come protagonista le smart home, destinando 1mln di euro alla ricerca tecnologica per l’efficienza applicata ai sistemi domestici.

(Rinnovabili.it) – La ricerca tecnologica applicata all’architettura trova un nuovo alleato grazie al concorso internazionale organizzato dall’azienda E.ON “International Research initiative 2012”, giunto alla sua quarta edizione e dedicato per quest’anno alle smart home. Una dotazione complessiva di 1 mln di euro verrà destinata alla ricerca volta allo sviluppo di opportunità promosse all’integrazione delle tecnologie per l’approvvigionamento energetico nei sistemi domestici, nelle soluzioni per la mobilità, nella sicurezza ed elettronica di consumo.

Tra i 38 progetti internazionali candidati a quest’edizione, compaioni anche 8 progetti italiani promossi da Istituti universitari e Centri di Ricerca italiana: Libera Università degli Studi Sociali Guido Carli di Roma (LUISS), Politecnico di Milano, Politecnico di Torino, Università di Pavia, Università Politecnico delle Marche, Università degli Studi di Sassari, Alma Mater Studiorum di Bologna, European Academy di Bolzano e il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche).

“L’alto numero di progetti italiani, presentati per la prima volta quest’anno, è fonte di ispirazione per la ricerca energetica e ci incoraggia nel continuare a supportare la strategia Cleaner & Better” ha commentato Miguel Antoñanzas, Presidente e Amministratore Delegato di E.ON Italia.

Per il tema del concorso, “Smart Home a new customer relationship with Energy”, i gruppi italiani hanno investito a favore di soluzioni concrete ed opportunità di miglioramento delle tecnologie per l’efficienza energetica, come si evince anche dalle parole di Giovanni Azzone, Rettore del Politecnico di Milano ed uno dei principali istituti italiani candidati al concorso: “Sostenibilità e risparmio energetico sono temi fondamentali per il nostro Ateneo, destinati a diventare centrali nella progettazione delle politiche del futuro. Desideriamo fortemente che le innovazioni prodotte dalla nostra ricerca possano aiutare a ripensare gli stili di vita, a costruire ambienti più vivibili e a generare benefici per la società”.

Ampi consensi internazionali dunque anche quest’anno per Concorso E.ON, che dalla sua prima edizione (2007) ad oggi, ha investito complessivamente 18 mln di euro, coltivando e sviluppando un settore strategico come quello dell’energia, in un contesto internazionale, fatto di stimolanti confronti ed importanti risultati. I progetti candidati sono ora al vaglio della giuria che entro il 30 gennaio 2012, selezionerà i rispettivi vincitori.