• Articolo New York , 25 giugno 2015
  • Un'oasi verde in una delle zone con la più alta densità del mondo

    Un parco urbano di 4.000 mq nei sotterranei di New York?

  • Lowline ha avviato una campagna su Kickstarter per trovare i fondi per realizzare un parco urbano sotterraneo in una stazione metro abbandonata di Manhattan

Un parco urbano di 4.000 mq nei sotterranei di New York?

 

(Rinnovabili.it) – La campagna sulla piattaforma di crowdfunding Kickstarter dell’associazione Lowline vuole raccogliere i fondi per realizzare il più grande parco urbano sotterraneo del mondo nel sottosuolo di New York.

Il progetto di James Ramsey of Raad Studio intende trasformare una stazione metropolitana abbandonata nel quartiere Lower East Side di Manhattan in un parco urbano di 4000 mq.

 

“La nostra visione è uno splendido parco urbano sotterraneo, che offre uno spazio di sosta e un’attrazione culturale in uno degli ambienti urbani più densi al mondo.” Ha dichiarato l’organizzazione no-profit guidata da Ramsey e Daniel Barasch.

 

Un parco urbano di 4.000 mq nei sotterranei di New York?Il gruppo sta cercando di raccogliere 200.000 dollari entro l’8 luglio per iniziare lo sviluppo tecnico di un sistema di collettori solari per portare nel sottosuolo la luce naturale necessaria alla crescita delle piante nel parco. Parallelamente al progetto nascerà un laboratorio scientifico aperto al pubblico.

In base agli schemi di progetto un sistema di riflettori solari dai palazzi accanto alla ex stazione metro convoglia la luce nei solar tube che, grazie ad un sistema di specchi, illuminano il parco urbano di Manhattan.

 

“Uno studio ha concluso che la Lowline non è semplicemente tecnicamente possibile, ma potrebbe anche migliorare notevolmente l’economia locale e l’hub di transito adiacente.” Ha spiegato l’organizzazione.

 

Di questo progetto si discute dal 2011 e nel 2012 i progettisti hanno esposto un modello in scala del sistema tecnico, oggi c’è stato un incontro incoraggiante con la Metropolitan Transit Authority (MTA) e se tutto andrà come sperano Ramsey e Daniel Barasch il parco urbano sotterraneo aprirà nel 2018.

Il design definitivo e la scelta delle piante è ancora in fase di sviluppo ma gli ideatori spiegano che probabilmente le piante scelte saranno quelle del sottobosco come edere, senape, muschi, funghi, radicchio e fragole.

 

“Nonostante 60 anni di abbandono, lo spazio conserva ancora alcune caratteristiche incredibili, come i ciottoli tra i binari, l’incrocio delle rotaie ed il soffitto a volta. Questo sito storico si trova in una delle zone meno verdi di New York ed è un’occasione unica per recuperare lo spazio inutilizzato per il bene dei cittadini.” Ha spiegato l’organizzazione.

 

Un parco urbano di 4.000 mq nei sotterranei di New York?

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *