• Articolo Parigi, 8 marzo 2012
  • Parigi dice si al complesso proposto da Foster + Partners

  • Si tratta dell’Heritage Plaza, l’ultima proposta del britannico studio per la riqualificazione della sponda della Senna. Due torri da 320 metri progettati secondo la certificazione BREEM excellent

(Rinnovabili.it) – Permesso di costruire garantito per il progetto dell’Hermitage Plaza ad opera di Foster + Partners. La nuova comunità, considerate le sue dimensioni, sorgerà ad est de La Défense, lungo la Senna, nel tentativo di rivitalizzare l’area anche attraverso lo sviluppo sostenibile. Il progetto prevede la costruzione di due torri ad uso misto alte 320 metri (tra le più alte dell’Europa occidentale) che si staglieranno lungo lo skyline di Parigi per ospitare hotel, centri congressi, aree commerciali, residenze e spazi verdi, il tutto in un’ottica ecofriendly, scaturita dall’attenta collaborazione tra lo studio di architetti, un team di paesaggisti ed urbanisti, e le Autorità locali della capitale francese.

Progettate secondo il sistema inglese di certificazione BREEM “excellent”, le due torri saranno in grado di fornire un elevato valore di efficienza energetica, aprendosi verso la città. La torsione della struttura e l’inclinazione delle finestre verso il basso, permetterà infatti di ottimizzare i livelli di illuminazione ed ombreggiamento, creando attraverso i cornicioni ed i marcapiani, un pratico sistema a brise-soleil; la costruzione della facciata permetterà inoltre di aprire a piacere gli elementi aggettanti della finestre, beneficiando di una naturale circolazione d’aria fresca esterna (elemento generalmente inesistente nelle costruzioni alte) per mantenere inalterato il comfort interno.

Permeabile ed aperta, la piazza pubblica creata dal disegno delle due torri, si andrà a sostituire la trafficata strada attualmente esistente, coprendola con un lungo ponte paesaggistico che, degradando dolcemente verso l’acqua riqualifica l’intero isolato aprendo la strada ad una mobilità più lenta per la rigenerazione del lungofiume.