• Articolo Roma, 24 aprile 2012
  • L'evento è organizzato dall'Associazione Open City Roma parte dell'organizzazione internazionale

    Porte aperte per 100 grandi Architetture di Roma

  • Si tratta dell’Open House Roma 2012 che nel weekend del 5 e 6 maggio, svelerà più di 100 grandi architetture al pubblico con visite guidate gratuite per promuovere la progettazione sostenibile di qualità.

(Rinnovabili.it) – Le grandi Opere architettoniche di Roma, solitamente inaccessibili, si aprono al pubblico svelandosi per il tempo di un fine settimana con visite guidate gratuite per oltre cento siti di interesse mondiale, spaziando tra varie epoche secondo un percorso “ecologico” aperto a pedoni e bici. Si tratta di “Open House Roma 2012”, l’evento organizzato dall’Associazione Open City Roma che nel weekend del 5 e 6 maggio renderà accessibili centinaia di eccellenze architettoniche sparse sul territorio capitolino. L’idea nasce dall’organizzazione internazionale  Open House Worldwide, con sede a Londra, dove da oltre vent’anni apre le porte di 700 edifici richiamando più di 300.000 visitatori da tutto il mondo. L’internazionalità dell’Organizzazione oggi spazia tra oltre dodici città tra Europa, America ed Asia valorizzando  l’architettura contemporanea di qualità e soprattutto dimostrando “che l’esperienza diretta è il modo migliore per imparare, capire e discutere di qualità dell’ambiente costruito”.

Grande protagonista del 2012, finalmente anche Roma si concederà al pubblico, lasciando un weekend di libero accesso (previa prenotazione) ad importanti interventi architettonici su musei, hotel, appartamenti, laboratori, opere pubbliche, il tutto perfettamente incorniciato dallo scenario storico capitolino, attraversato dal percorso dell’evento a partire dal Centro Storico, fino all’EUR, passando dal quartiere Flaminio e dalla nuova Stazione di Tiburtina.

Con questo evento l’associazione Open House Roma arriva al culmine di un importante percorso condotto in partnership con istituzioni ed aziende per promuovere un approccio verde alla progettazione e al rinnovamento della città, aprendo al pubblico architetture solitamente celate, che rappresentano un élite di esempi virtuosi di sostenibilità ambientale.

Tra le numerose opere aperte sarà possibile visitare la famosa Torre Eurosky le torri più alte di Roma progettate per l’Europarco, il nuovo progetto per la Stazione Tiburtina, l’internazionale museo MAXXI progettato da Zaha Hadid Architects, il Nuovo Centro Congressi dell’EUR progettato da Massimiliano Fuksas ed anche la chiesa di San Salvatore in Onda, la Galleria Nazionale di arte antica di Palazzo Barberini o Palazzo Madama e il Senato della Repubblica.

Nel corso del weekend saranno inoltre organizzati numerosi eventi sparsi per la città, per avvicinare l’architettura ai cittadini e promuovere “le buone pratiche” della progettazione, come “Urban Green Line” o “Reniventare Roma” dedicato al pubblico più giovane, lasciando spazio anche ai Tour guidati più insoliti, come la bike adventure nel centro storico o la visita al Villaggio Olimpico.

Visualizza il programma completo dell’Open House Roma