• Articolo Chicago, 16 luglio 2012
  • La proposta di trasformazione delle due torri governativa di Chicago

    Produrre energia purificando l’aria

  • Un progetto eco-friendly per le due torri del “CO2ngress Gateway Towers” che catturano CO2 ed inquinamento, lo purificano attraverso l’azione delle alghe e lo trasformano in biocarburante

(Rinnovabili.it) – Nel tentativo di ridurre i pressanti livelli di CO2 che interessano la città di Chicago e stimolare l’opinione pubblica sull’importante tema dell’inquinamento e della salute urbana, due giovani architetti statunitensi Danny Mui & Benjamin Sahagun, hanno proposto una valida ed originale alternativa per la trasformazione delle due torri del Congress Gateway Towers di Chicago. Utilizzando un particolare sistema di costruzione per la facciata, i due edifici sono in grado di assorbire e trasformare la CO2 presente nell’atmosfera, convertendone una parte addirittura in biocarburante.

L’impianto collocato sulla copertura delle due torri cattura l’anidride carbonica ed i gas nocivi presenti nell’atmosfera, lesostanze imprigionate vengono poi trasferite al sistema di filtraggio dove grazie alla coltivazione intensiva di una particolare tipologia di alghe, l’aria “inquinata” viene trattata e purificata delle sostanze nocive per essere poi convertita in biocarburante potenzialmente utilizzabile per rifornire i veicoli, riducendo ulteriormente le emissioni nocive.

La doppia pelle che costruisce le facciate delle due torri contribuisce ad isolare termicamente ed acusticamente gli spazi interni generando una circolazione d’aria naturale importante per la gestione della temperatura interna. Nelle due torri ribattezzate CO2ngress Gateway Towers il sistema di purificazione dell’aria attraverso l’azione delle alghe è reso visibile ai fruitori dell’edificio grazie alla particolare struttura “a vista” collocata in prossimità dell’atrio, innescando nello stesso un processo di educazione alla sostenibilità per coloro che utilizzano questi spazi.

Se la proposta rimane per il momento solo un’idea concettuale, le numerose iniziative intraprese per migliorare la qualità del comparto edilizio potrebbero presto trasformare questo progetto in realtà.