• Articolo Riva del Garda, 17 settembre 2014
  • A Riva del Garda, il 25 e 26 settembre andrà in scena la convention nazionale sul green building

    ReBuild 2014: un meeting per salvare il patrimonio edilizio italiano

  • Rick Fedrizzi, guru del green building internazionale, sarà ospite di punta della ReBuild 2014 per parlare della riqualificazione degli edifici storici italiani

ReBuild 2014 un meeting per salvare il patrimonio edilizio italiano -300(Rinnovabili.it) – Il guru del green building sbarca in Italia per la ReBuild 2014. Rick Fedrizzi, presidente dell’USGBC, il Green Building Council degli Stati Uniti (l’ente della certificazione LEED), sarà l’ospite di punta della convention per la gestione sostenibile dei patrimoni immobiliari in Italia. L’invito per l’evento, che si terrà il 25-26 settembre a Riva del Garda, è arrivato dagli organizzatori – il Green Building Council nostrano – allo scopo di attirare l’attenzione sull’importanza di rendere efficienti e preservare gli edifici storici dello Stivale.

 

«L’Italia ha una storia molto ricca dal punto di vista architettonico, e probabilmente è la patria di alcuni dei più bei palazzi del mondo – spiega Fedrizzi – Abbiamo la responsabilità di assicurarci che siano disponibili per le generazioni future non come reliquie del passato, ma come luoghi dove andare a lavorare o a scuola ogni giorno. Con un po’ di ingegno, di sforzo e di investimenti in efficienza energetica e idrica, siamo in grado di preservare l’integrità di edifici storici e portarli nel 21° secolo».

 

Il presidente del USGBC presenterà inoltre l’ultima novità di LEED, la Dinamic Plaque. Consiste in un sistema computerizzato che registra in tempo reale le performance dell’edificio tenendo conto delle cinque aree su cui si basa l’analisi per la certificazione LEED: efficienza, consumi idrici, gestione rifiuti, mobilità sostenibile, qualità degli ambienti interni. Così la gestione viene ottimizzata e non ci sono spazi per poter “barare”.

 

Il filo rosso che terrà insieme tutta la ReBuild 2014 sarà il networking, cioè la capacità di fare rete. Saranno invitati professionisti, progettisti e costruttori, policy-maker, asset e property manager: tutti i soggetti della filiera della riqualificazione. Diverse le modalità di svolgimento degli appuntamenti: dalle plenarie alle relazioni frontali. Prevista anche una arena in cui si sfideranno tre ospiti, guidati da tre animatori, con l’obiettivo di trovare la soluzione in grado di mettere ko la vecchia edilizia. Gli spettatori, disposti in cerchi concentrici intorno al “ring”, potranno sostenere le idee che prediligono, mentre un arbitro controllerà il regolare svolgimento dell’incontro. Gli organizzatori hanno curato anche il risvolto social della due giorni, attivando un “tweet wall” su cui verranno proiettati tutti i cinguettii di 160 caratteri inviati durante la convention. L’hashtag di riferimento è #REbuildItalia.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *