• Articolo Shoreham, 23 febbraio 2012
  • La decisione passerà ora al Comitato di pianificazione della città

    Respinto il piano PortZED, l’ecoquartiere Off-grid

  • Amara delusione per il team ZED Factory dopo il rifiuto della proposta per i 70 appartamenti off-grid, dotati di pale eoliche e fotovoltaico.

(Rinnovabili.it) – E’ stato respinto dal Comitato di Brighton and Hove City Council, il piano per il quartiere off-grid PortZED, l’ultimo esclusivo progetto opera del team Zed Factory, i progettisti divenuti famosi per l’Eco-quartiere di Beddington (Beddington Zero Energy Development). Si tratta della pianificazione per un nuovo quartiere a zero emissioni, proposto per lo sviluppo di Shoreham Harbour, composto da 70 appartamenti completamente Off-grid, ovvero staccati dalla rete pubblica di fornitura servizi, ma alimentati esclusivamente dalle fonti rinnovabili interne.

Il Consiglio della città ha considerato il progetto “troppo ingombrante, invadente e prepotente” mettendo in evidenza come “il sistema della case avrebbe agito negativamente sull’illuminazione generale del quartiere e delle case preesistenti”. Moltissime le critiche di protesta conseguenti a questa decisione, che evidenziano il rischio di perdere un elemento molto mlportante per lo sviluppo della città. Tra gli apprezzamenti al progetto, anche l’elemento social housing, una delle caratteristiche che avrebbe dovuto rappresentare il futuro insediamento.

I sei condomini da realizzare in prossimità del porto, inseriti nel progetto sarebbero stati dotati di turbine eoliche integrate e rivestiti interamente sulle facciate sud, da pannelli fotovoltaici, per raggiungere una produzione energetica tale, da coprire i bisogni dell’intero quartiere.