• Articolo Oslo, 10 maggio 2013
  • Quattro i team che parteciperanno alla selezione del master per l'area di Madla-Revheim

    Riqualificazione urbana tra tecnologia e verde per la Norvegia

  • Una proposta che unisce verde e tecnologia quella di MVRDV e Space Group per l’area di maggior crescita demografica della Norvegia, pronta ad una riqualificazione urbana in grande scala.

(Rinnovabili.it) – MVRDV e Space Group sono uno dei quattro team che ha preso parte al concorso indetto per la riqualificazione urbana di Madla-Revheim poco lontano dalla città norvegese di Stavanger, per poter fare fronte all’esponenziale crescita della popolazione cittadina, raddoppiata dal 1950 ad oggi.

 

Le proposte di riqualificazione urbana dei 4 gruppi di pianificatori e progettisti partecipanti al concorso, sono nate dall’esigenza di individuare un modello di sviluppo sostenibile, adatto alle esigenze dell’area e calibrato sulla possibilità di accogliere un numero sempre maggiore di cittadini e lavoratori arrivando alla costruzione di 4.000 nuove unità abitative a basso consumo ed alta efficienza energetica.

 

Madla-Revheim è collocato in un’area geografica strategica dove il rurale incontra l’urbano, uno dei motivi che ha spinto la municipalità ad anticipare eventuali problemi urbanistici futuri attraverso la creazione di un masterplan ad hoc per la riqualificazione urbana della zona.

La proposta di MVRD si adatta perfettamente alle esigenze, strutturando il nuovo tessuto urbano, a partire da un cuore centrale verde, polmone della città ed area ricreativa, per sviluppare un modello di città molto vicino al concetto di smart city o green city, dove i servizi tecnologici, la mobilità, la qualità dell’aria, l’occupazione, il residenziale, nonchè le attività di svago, sono esclusivamente indirizzati a migliorare la qualità della vita dei cittadini, senza trascurare l’aspetto economico-produttivo.

 

 

I 780 acri proposti dalla riqualificazione urbana di MVRDV permetterebbero di mettere in pratica i sistemi’ intelligenti’ di governance delle città, facendo convivere funzioni solitamente incompatibili tra loro, come ad esempio un’area per la coltivazione degli orti urbani ed un grande centro del business industriale.

 

Tutte le quattro proposte partecipanti al concorso di riqualificazione urbana, saranno in mostra presso gli uffici comunali della città per tutti il mese di maggio, per poi passare alla fase successiva e dare il via ai lavori.