• Articolo Cascina, 12 settembre 2013
  • L'inaugurazione avverrà il prossimo sabato

    Inaugurato l’asilo ecosostenibile in legno che consuma solo 28kWh/mqa

  • Grazie alla progettazione passiva in legno, al solare termico, al fotovoltaico ed alle 3 turbine eoliche, la scuola dell’infanzia di San Frediano a Settimo ha raggiunto la certificazione CasaClima A.

Scuola eco-sostenibile ad impatto nullo di San Ferdiano a Settimo(Rinnovabili.it) – Un nuovo tassello positivo si è aggiunto nel panorama dell’edilizia scolastica italiana, con la scuola eco-sostenibile costruita in provincia di Pisa e certificata CasaClima A.

 

Grazie all’architettura passiva dell’involucro ed alle soluzioni tecnologiche attive, l’asilo di San Frediano a Settimo nel comune di Cascina (PI), è praticamente una scuola a consumo zero con un fabbisogno energetico addirittura inferiore ai  28 kWh/mq anno.

 

Ad esclusione delle fondamenta, l’intera struttura della scuola eco-sostenibile è realizzata in legno attraverso la tecnologia x-lam, con pareti e solaio in legno massello. Il cappotto termico esterno, i materiali ecocompatibili impiegati per la costruzione, l’attenzione all’esposizione ed all’orientamento dell’edificio, si sommano alla scelta di impianti per la produzione di energia rinnovabile, permettendo alla scuola eco-sostenibile di San Ferdiano a Settimo di puntare ala massimo risparmio energetico.

 

Scuola eco-sostenibile ad impatto nullo di San Ferdiano a Settimo

 

ENERGIA RINNOVABILE – Il fabbisogno di energia elettrica della scuola eco-sostenibile sono completamente garantiti grazie ai 200 mq di fotovoltaico da 14 kW, con una produzione annua di 16.100 kWh, al quale  quale si aggiungono i 1.050 kWh annui prodotti dalle tre turbine eoliche ad asse verticale (3kW).

 

Scuola eco-sostenibile ad impatto nullo di San Ferdiano a SettimoL’asilo è poi dotato di 27 mq di collettori solari che generano 3.300 kW di energia l’anno, coprendo i consumi di acqua calda sanitaria ed assicurando il 100% del fabbisogno energetico dell’edificio, con un risparmio annuo stimato di circa 7.300 kWh.

Il sistema per il ricambio d’aria con recupero di calore, mantiene sempre l’aria pulita all’interno delle aule, e durante i mesi estivi permette di raffrescare naturalmente gli ambienti grazie allo sfruttamento dell’aria fresca notturna.

Una cisterna da 5.000 litri recupera l’acqua piovana, riutilizzandola poi per gli scarichi dei servizi igienici, abbattendo il consumo d’acqua di oltre 200 litri al giorno.

 

“In due anni abbiamo aperto due scuole nuove entrambe ecosostenibili, entrambe belle da vedere e da vivere – ha sottolineato il sindaco Alessio Antonelli – . La scuola d’infanzia di San Frediano è un esempio del modello di rispetto dell’ambiente e di sostenibilità che vogliamo perseguire in ogni nostra azione”.

 

L’asilo si aggiunge all’elenco degli esempi virtuosi di edilizia scolastica realizzati sul territorio nazionale negli ultimi mesi, non ultima la scuola ad enegia zero inaugurata pochi giorni fa a Montelupo Fiorentino.

L’inaugurazione ufficiale avverrà il prossimo sabato alla presenza del Ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza e delle principali cariche istituzionali di Frediano a Settimo.