• Articolo Oroville, 21 aprile 2015
  • Una casa dalla realizzata in pochissimo tempo

    Sky house: la casa in legno per vacanze off-grid

  • La casa in legno progettata da Jesse Garlick sfrutta fotovoltaico, materiali isolanti e riscaldamento a biomassa per essere del tutto autosufficiente e scollegata dalla rete

Sky house: la casa in legno per vacanze off-grid

 

(Rinnovabili.it) – L’architetto canadese Jesse Garlick ha costruito nello stato di Washington una casa in legno parzialmente prefabbricata del tutto autosufficiente ed indipendente dalla rete.

La Sky House è la casa per vacanze a due piani e progettata per quattro persone che sfrutta i materiali isolanti, una stufa a biomassa legnosa e un pannello fotovoltaico che segue il percorso del Sole per ottenere la totale autosufficienza dalla rete di distribuzione elettrica.

 

Sky house: la casa in legno per vacanze off-gridLa struttura della casa in legno di 78 metri quadrati è stata eretta in soli due giorni e mezzo grazie al processo di prefabbricazione dei pannelli X-lam che sono stati tagliati in stabilimento e trasportati in cantiere con un unico carico.

Un equipaggio di quattro persone ed una gru sono bastati alla realizzazione della struttura principale, che poi è stata isolata con pannelli in lana minerale e rivestita con lastre metalliche dall’effetto grezzo, che ricordano le case dei minatori che caratterizzavano la zona.

 

Il piano terra è composto da un grande soggiorno con cucina a vista ed una zona riparata da una tenda con un divano letto per i figli della coppia che una volta sollevato rivela una vasca da bagno. Il piano superiore è composto da una camera da letto matrimoniale, una cabina armadio ed un bagno. Le grandi vetrate scorrevoli che caratterizzano l’ambiente principale permettono di aprire completamente la stanza all’esterno, trasformandola in uno spazio ibrido che fa parte sia della casa che del giardino.

Le pareti nella parte interna sono rivestite da assi di legno chiaro, che donano un’atmosfera calda e naturale alla stanza dalla copertura inclinata mentre la regolarità della scansione delle assi accentua i cambi di direzione delle superfici arricchendo l’ambiente.

 

La superficie fotovoltaica non è integrata nella copertura ma è posizionata nel giardino nelle immediate vicinanze dell’abitazione in quanto la volontà dell’architetto non è quella di nascondere la tecnologia ma di renderla manifesta, il pannello in questo caso è un oggetto che migliora energeticamente e visivamente il progetto architettonico.

 

p07_skyhouse_006

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *