• Articolo Kuala Lumpur, 15 gennaio 2013
  • La realizzazione delle 4 torri del Datum Jelatek costerà circa 310 mln di dollari

    Skybridge e smart building per il maxi progetto malese

  • Una volta terminata la sua costruzione il complesso diverrà uno dei più importanti interventi di Kuala Lumpur, il primo di altri sette masterplan di sviluppo

(Rinnovabili.it) – A poca distanza dalle famose Petronas Towers di Kuala Lumpur, stanno per partire i lavori di quello che potrebbe presto trasformarsi in uno degli interventi di sviluppo edilizio ed urbanistico più importanti della Malesia.

Si tratta del complesso Datum Jelatek, commissionato dalla PKNS la prima società governativa della Selangor State Development Corporation, come il primo progetto di altri 8 maxi interventi destinati a trasformare questo brano di città. Composto da 4 torri alte fino a 40 piani collegate da un ponte aereo circolare, il progetto Datum Jelatek è stato redatto dal team della Surbana International Consultants, prestando attenzione non solo alle potenzialità commerciali dell’insediamento, ma anche alle caratteristiche sostenibili.

I lavori dovrebbero terminare per il 2018 e costeranno circa 310 mln di dollari, assicurando però il raggiungimento degli standard di certificazione del Green Building Index (GBI) Platinum grazie ad una serie di dotazioni “green” dalle elevate prestazioni.

Se l’involucro attivo e la scelta dei materiali serviranno a limitare l’apporto di calore massimizzando l’illuminazione naturale, le schermature mobili delle facciate, il sistema di raccolta dell’acqua piovana e gli impianti per la produzione di energia elettrica, serviranno invece ad assicurare una corretta gestione delle risorse energetiche. La grande piattaforma circolare sopraelevata che collega le quattro torri inoltre sarà allestita come un parco lineare, completo di giardini, piste da jogging e giardini privati, mitigando così il microclima esterno e facilitando il mantenimento del comfort ideale all’interno delle strutture.