• Articolo Madrid, 10 maggio 2013
  • Il network RECI - Red Española de Ciudades Inteligentes raccoglie 41 future smart city iberiche

    Cresce la rete delle Smart City spagnole: già 41 le città aderenti

  • Promuovere l’innovazione ICT per migliorare la vita dei cittadini creando un network di smart city (RECI) capace di risolvere i problemi per condividerne i risultati.

(Rinnovabili.it) – La Spagna guarda al futuro ed accoglie l’adesione di altre 12 nuove municipalità all’interno della rete nazionale delle Smart City. Salgono così a 41 le città, grandi e piccole, parte integrante di RECI (Red Española de Ciudades Inteligentes) printe ad impegnarsi concretamente a favore dello sviluppo della tecnologia e dell’innovazione ICT in ambito urbano.

 

Se prima erano solo i grandi nomi e grandi progetti come quelli di Malaga, Barcellona, Valenzia e Santander ad attrarre, oggi anche i centri più piccoli e provinciali della penisola iberica, hanno compreso l’importanza del concetto di Smart City.

Con Alcorcón, Aranjuez, Móstoles y Torrejón de Ardoz (Madrid), Ávila, Badajoz, Oviedo (Asturie), Palma de Mallorca, Ponferrada (León), Sevilla, Tarragona y Torrent (Valenzia), salgono così a 41 le città attive nella rete RECI o Smart City Spanish Network (SNSC).

 

“Tutte queste città soddisfano due requisiti essenziali per far parte del nostro Network: avere un piano strategico con azioni specifiche per promuovere l’innovazione e l’uso di nuove tecnologie per costruire le Smart City, e sono disposte a mettere le loro risorse e le esperienze a disposizione degli altri membri”, afferma Íñigo de la Serna, Presidente de la RECI.

 

 

Un Network di Smart City


Lo scopo finale della rete spagnolo è quello di creare un network di conoscenze per condividere le strategie di intervento e le eventuali soluzioni a problemi concreti. I campi d’azione entro cui si sta muovendo RECI sono numerosissimi: urban mobility, energy, e-government, economia, green building, azioni sociali e molti altri, ciascuno condotto da un team selezionato.

 

“Il progetto rivela il grande interesse che abbiamo in Spagna per usare la tecnologia in modo intensivo per migliorare la qualità della vita dei cittadini, migliorare i servizi pubblici e di incrementare il livelli di attività economiche per combattere la disoccupazione nei nostri comuni”.

 

Nata circa un anno fa in occasione di SMART City Exhibition 2012 di Bologna, la RECI provvederà anche a pubblicare il Libro Bianco delle città intelligenti spagnole. Prossimo appuntamento internazionale il 29-30 maggio ad Amsterdam per lo Smart City Event 2013.