• Articolo New York, 11 marzo 2016
  • La firma dello studio canadese Lemay

    Snoopy, Gropius e la fattoria verticale più alta del mondo

  • Tra le proposte progettuali del contest della rivista Metals in Construction per rendere sostenibile il celebre grattacielo MetLife di Manhattan, spicca questa pelle vegetale di serre verticali

Snoopy, Gropius e la fattoria verticale più alta del mondo

 

(Rinnovabili.it) – Quello di New York è uno degli skyline più iconici al mondo. Anche senza Twin Towers. Tra gli edifici più rappresentativi c’è il MetLife Building di Manhattan, il grattacielo nato come PanAm Building nel ’63 dal progetto di Walter Gropius. Adesso un concorso si diverte a trasformarlo nella fattoria verticale più alta del mondo.

 

Snoopy, Gropius e la fattoria verticale più alta del mondo

 

Tutto nasce da un’idea della rivista Metals in Construction, che ha lanciato un contest per re-immaginare il numero 200 di Park Avenue per combattere i cambiamenti climatici. L’invito era esteso ad architetti, ingegneri e designer, che avevano come unica indicazione quella di mettere mano alla torre e avanzare la proposta con la facciata più sostenibile, per ridurre il consumo energetico dell’intero edificio. La giuria ha selezionato poi i 6 progetti finalisti. Verranno mai realizzati? Molto probabilmente no, la competizione fa sì leva sull’urgenza di efficientare gli edifici storici ma non è collegata (almeno per il momento) ad alcun piano vero e proprio. Ma non per questo le proposte raccolte sono meno interessanti: soprattutto perché verosimili. Ad esempio la proposta dello studio d’architettura canadese Lemay.

 

La fattoria verticale da record di Lemay

Snoopy, Gropius e la fattoria verticale più alta del mondoIl progetto reinventa completamente il grattacielo. “Non volevamo semplicemente apportare modifiche al cappotto della torre per renderla più ecologica – spiega Michel Lauzon di Lemay – Abbiamo deciso di ridefinire completamente l’immagine del MetLife, da tempo controverso perché taglia la circolazione stradale, fa ombra ai palazzi vicini. Con la nostra proposta volevamo migliorare la qualità della vita in città, volevamo che la torre restituisse qualcosa alla comunità”.

 

Da qui la pelle vegetale che caratterizza il loro progetto. Si tratta di una serie di serre verticali che si sviluppano per tutti i 59 piani, permettendo di rendere più efficiente il raffrescamento e l’isolamento termico dell’edificio senza modificare nulla della struttura originale di Gropius. Oltre a climatizzare il MetLife Building, la facciata diventa anche una fattoria verticale dove si coltivano frutta e legumi freschi da vendere in uno spaccio al piano terreno del grattacielo.

 

Snoopy, Gropius e la fattoria verticale più alta del mondo

 

Lemay ha poi scelto un modo decisamente originale di presentare la sua proposta. Il progetto è in realtà un graphic novel dal titolo Farm Follows Fiction, dove vignetta dopo vignetta Gropius e Snoopy (i personaggi dei Peanuts sono i volti delle pubblicità MetLife da decenni) fanno da ciceroni e accompagnano i lettori in un tour del grattacielo.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *