• Articolo Lione, 23 gennaio 2014
  • Gli otto nuovi greenbuilding dovrebbero essere completati entro il 2017

    Il sogno green di Herzog per la maxi riqualificazione di Lione

  • Herzog & de Meuron protagonisti a La Confluence, il quartiere di Lione, oggetto di una delle riqualificazioni ad alta efficienza più importati d’Europa

La Confluence(Rinnovabili.it) – Procede a ritmi serrati il completamento del famoso progetto per “La Confluence, un quartiere alle porte della smart city Lione, oggetto di una delle riqualificazioni ad alta efficienza più importati d’Europa.

 

Gli architetti svizzeri Herzog & de Meuron hanno presentato ufficialmente i disegni dei loro otto edifici in progetto per i 35 ettari de La Confluence.

I due architetti sono infatti i responsabili della seconda fase di riqualificazione prevista per La Confluence, un progetto avviato nel 1998 dalle autority di Grand Lyon per rivitalizzare la vasta area prima a destinazione industriale compresa tra il fiume Rodano e la Saône

L’intero progetto sarà sviluppato in perfetta sintonia con gli aspetti naturali del sito, adeguando le otto nuove costruzioni alla collocazione fisica che occuperanno nel quartiere. Come il resto del masterplan per La Confluence, i progetti di Herzog & de Meuron punteranno prima di tutto alla massima efficienza energetica, partendo dalla scelta di un involucro edilizio ad alte prestazioni, che possa minimizzare i consumi, fino all’impiego di tecnologie verdi per la produzione di energia pulita e per il miglior utilizzo degli impianti.

 

1 La Confluence

Grazie alla collaborazione con il paesaggista Michel Desvigne i 35 ettari del nuovo sviluppo per Lione saranno immersi nel verde, sfruttando le possibilità offerte dalla mobilità lenta, come i percorsi ciclabili e pedonali, per ridurre l’inquinamento urbano.

Il progetto dovrebbe essere completato entro il 2017.