• Articolo Fort Meyers, 9 maggio 2016
  • Il progetto in costruzione nel sud-ovest della Florida

    Solare e micro grid per la comunità più sostenibile degli Usa

  • 350.000 pannelli solari e micro grid a livello di quartiere la rendono autosufficiente dal punto di vista energetico. Allo studio misure di mobilità alternativa con auto driverless

Solare e micro grid per la comunità più sostenibile degli Usa

 

(Rinnovabili.it) – Il progetto è colossale per estensione e puntiglioso e completo per i tanti problemi che affronta. Tutto inizia 10 anni fa quando il promotore immobiliare Kitson & Partners acquista un’area grande quanto Manhattan nel sud-ovest della Florida. E invece di portare avanti una fruttuosa quanto deleteria speculazione edilizia, decide di puntare su solare, energy storage e protezione del fragile ecosistema. Secondo i costruttori, quella che sta sorgendo è la comunità più sostenibile degli Stati Uniti.

 

Si trova vicino a Fort Meyers sulle rive del fiume Coloosahatchie, area meno tutelata delle più famose paludi delle Everglades dove molte specie vegetali sono a rischio e tra gli animali in pericolo c’è la rara pantera della Florida. I promotori decidono di vendere allo Stato gran parte della terra con la clausola che si ponga un vincolo edilizio: quegli ettari devono servire da polmone e da corridoio verde. E poi iniziano a costruire Babcock Ranch.

 

Micro grid, solare e mobilità dolce per Babcock Ranch

Solare e micro grid per la comunità più sostenibile degli UsaGrande attenzione è stata posta sulla mobilità. L’intera comunità è progettata in funzione delle necessità di spostamento degli abitanti. Così è stato possibile tenere separate le (frequenti) piste ciclabili e i passaggi pedonali dalle arterie stradali. Strade che dovrebbero essere percorse da auto driverless e da un servizio sulla falsariga di Uber, che si spera renda inutile il trasporto pubblico.

Babcock Ranch cerca di diventare autosufficiente dal punto di vista energetico. I 50.000 abitanti della comunità sfrutteranno l’energia della fattoria solare in costruzione nelle vicinanze, che conterà 350.000 pannelli.

È ancora allo studio la migliore soluzione per l’energy storage, necessario per staccare del tutto Babcock Ranch dalla rete nazionale. Attualmente i promotori stanno studiando ipotesi che prevedono lo sviluppo o il perfezionamento di nuove tecnologie insieme a diverse aziende del settore, in particolare per creare micro grid autonome e a vari livelli, anche di quartiere.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *