• Articolo San Francisco, 28 aprile 2015
  • Un massiccio uso delle piante nell'ambiente cittadino

    300 Ivy: sostenibilità e progettazione resiliente a San Francisco

  • Il progetto resiliente 300 Ivy di Fletcher Studio oltre ad aver ottenuto la certificazione di sostenibilità LEED Platinum attrezza e valorizza la zona circostante

300 Ivy: sostenibilità e progettazione resiliente a San Francisco

 

(Rinnovabili.it) – L’edificio misto 300 Ivy degli architetti di Fletcher Studio ha ottenuto la certificazione di sostenibilità ambientale LEED Platinum e un’attenta progettazione degli spazi esterni valorizza l’edificio e migliora l’ambiente circostante.

Gli architetti hanno utilizzato le piante, intorno all’edificio e sulla copertura, per drenare le acque meteoriche, migliorare la qualità dell’aria cittadina e l’isolamento termico ed acustico della copertura. Una cucina esterna e dei piccoli orti urbani stimolano gli abitanti a trascorrere del tempo insieme e fare attività all’aperto, mentre un percorso tortuoso, ispirato all’alpinismo, conduce all’ingresso facendo fare agli inquilini qualche passo in più e stimolandoli al movimento.

 

La sostenibilità urbana di 300 Ivy

300 Ivy: sostenibilità e progettazione resiliente a San FranciscoL’edificio è un esempio di progettazione sostenibile che tiene conto del contesto e lo valorizza con le strategie per il contenimento del traffico nella zona, i dissuasori studiati ad hoc per adattarsi alla costruzione, le rastrelliere per legare le biciclette, le panchine per sostare lungo la via ed i tavoli per pranzare fuori che attrezzano l’area mentre delle strutture lignee proteggono gli alberelli ancora giovani.

Gli architetti hanno scelto delle schermature naturali realizzate a mano intrecciando rami di salice a dei supporti metallici, mentre delle canne di bamboo dividono in modo naturale lo spazio delle aiuole.

 

Gli spazi esterni comuni sul tetto sono illuminati  da tante piccole luci da esterno LED che vogliono simulare un cielo stellato ed un tavolo in legno riciclato di sequoia permette di mangiare tutti insieme in grandi tavolate. Le aiuole vicine alla cucina all’aperto contengono piante aromatiche ed altre specie edibili che permettono agli inquilini di coltivare direttamente quello che mangiano ogni giorno e gli forniscono una piccola dispensa a cielo aperto.

In ogni angolo del progetto sono stati scelti materiali naturali come il legno, il metallo preossidato, la roccia, il bamboo e le stesse piante per far intuire la sostenibilità del progetto di Ivy Street a San Francisco sin dal primo sguardo.

 

300 Ivy: sostenibilità e progettazione resiliente a San Francisco

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *