• Articolo Roma, 20 dicembre 2012
  • Ora la legge passerà all'approvazione di Palazzo Madama

    Spazi verdi urbani: si della Commissione Ambiente

  • “Un utile strumento normativo allo sviluppo del verde architettonico e contribuisce così a uno sviluppo urbano sostenibile”, questo il commento dell’On.Realacci all’approvazione della norma

(Rinnovabili.it) – “È una piccola legge di grande civiltà che porterà più verde e più bio-architettura nelle nostre città”, così l’On. Ermete Realacci, responsabile Green Economy del PD, ha commentato ieri l’approvazione della “Norma sugli spazi verdi urbani”, da parte della Commissione Ambiente alla Camera. Secondo l’on. Realacci questa legge potrebbe essere un valido aiuto alla riqualificazione del tessuto urbano delle nostre città, caratterizzate più dal cemento che dal verde, dimostrandosi in grado sia di incentivare anche i livelli di occupazione del settore florovivaistico ed edile, che di incrementare il valore e la qualità del patrimonio immobiliare.

 

“Molto attesa dal mondo della bio-archiettura e della vivaistica, la legge sugli spazi verdi è un utile strumento normativo per lo sviluppo del verde architettonico e contribuisce così a uno sviluppo urbano sostenibile e alla bellezza delle nostre città, troppo spesso bistrattate”.

 

Prosegue così l’on. Realacci commentando la norma di cui è stato relatore e sottolineando come la presenza di verde urbano, sia verticale che orizzontale, si possa dimostrare un aiuto indispensabile nella prevenzione del dissesto idrogeologico, spiacevole protagonista degli ultimi mesi. L’incremento dei giardini e delle superfici a verde inoltre, permette sia di ridurre le emissioni nocive, migliorando la qualità dell’aria, sia di valorizzare e tutelare i beni ambientali, compresi gli alberi storici di cui c’è in progetto anche l’istituzione di un apposito censimento.