• Articolo Reykjavík, 17 dicembre 2015
  • Un richiamo all'architettura vernacolare islandese

    Tetti di torba e geotermia per il residence NZEB islandese

  • Il residence NZEB dei PK Arkitektar in Islanda utilizza la geotermia, listelli di legno e tetti di torba per raggiungere prestazioni altissime e un’impronta quasi zero

Tetti di torba e geotermia per il residence NET zero islandese

 

(Rinnovabili.it) – In questo residence NET Zero dalle case sparpagliate nella natura incontaminata dell’Islanda, il riferimento all’architettura tradizionale è evidente. I tetti di torba sono un isolante naturale che fin dall’antichità viene utilizzato nel Nord Europa per proteggere la copertura delle abitazioni. L’uso dei listelli di legno come rivestimento aiuta le case per vacanze NZEB a mimetizzarsi nella natura mentre le grandi vetrate permettono ai visitatori di rilassarsi godendo del panorama.

 

Le energie rinnovabili del residence dai tetti di torba

Il complesso turistico dei PK Arkitektar sfrutta la geotermia per riscaldare gli ambienti interni e l’acqua della vasca idromassaggio di fronte alle abitazioni. L’Islanda è un territorio ricco di geyser e l’energia geotermica è un’ottima risorsa per climatizzare le case a costo zero.

Il rivestimento isolato in legno bruciato – una tecnica tradizionale giapponese per migliorare le prestazioni dei materiali lignei – protegge le pareti mentre i tetti di torba minimizzano l’impatto visivo del residence NZEB. La copertura vegetale è inclinata e raggiunge la quota del terreno, in modo che la passeggiata nei prati circostanti possa continuare sul tetto, che si trasforma in terrazza panoramica.

 

Tetti di torba e geotermia per il residence NET zero islandese

 

“Il tetto è uno strato di erba che si fonde con il pendio circostante, un metodo tradizionale utilizzato nelle vecchie case vernacolari dalla copertura erbosa in Islanda.” Spiegano gli architetti.

 

Gli interni del residence NZEB

Le abitazioni da affittare per brevi periodi sono perfette per famiglie o gruppi di amici in quanto una grande zona giorno – orientata a sud per massimizzare gli apporti energetici solari invernali – serve da zona comune alle tre camere – una matrimoniale, una con il letto a castello e una singola -. L’uso massiccio del legno è presente anche negli interni, dai soffitti rivestiti da listelli di legno proprio come la facciata.

 

Tetti di torba e geotermia per il residence NET zero islandese

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *