• Articolo Londra, 6 dicembre 2018
  • Tulip, a Londra la torre solare di Foster + Partners

  • Se la proposta sarà approvata, nel 2020 potrebbero iniziare i lavori di costruzione di Tulip, l’avveniristica torre di osservazione a energia solare, progettata da Foster + Partners

tulip-foster-partners-ae

 

Tulip fungerà da attrazione culturale e struttura educativa con impareggiabili vedute di Londra

 

(Rinnovabili.it) – Immaginate un edificio che sia nelle forme che nel concept si ispira alla natura e che potrebbe cambiare la skyline di Londra. Se la proposta progettuale sarà approvata, nel 2020 potrebbero iniziare i lavori di Tulip, una futuristica torre solare progettata da Foster + Partners e destinata a diventare una nuova attrazione culturale e turistica, con vedute mozzafiato a 360 gradi sulla città. L’avveniristica proposta progettuale, infatti, prevede la realizzazione di un edificio la cui forma ricorda quella del tulipano (da qui il nome), oltre 300 metri di altezza per una struttura che sarà alimentata interamente da celle fotovoltaiche integrate. L’idea è quella di affiancarla al The Gherkin, il grattacielo vincitore dello Stirling Award, anch’esso progettato dallo studio di progettazione Foster + Partners.

 

Creata in collaborazione con J. Safra Group, proprietario del The Gherkin, la chiave del design di Tulip è l’aula celeste, un meraviglioso ambiente in cui sembrerà di toccare il cielo con un dito, che sarà messa anche a disposizione dei bambini delle scuole londinesi. Residenti e turisti potranno inoltre ammirare le gallerie panoramiche collegate ai ponti celesti e agli scivoli di vetro interni, e i più coraggiosi potranno lanciarsi in quello che i progettisti chiamano il “giro in gondola”, ovvero su delle piccole navicelle costruite lungo la facciata dell’edificio. L’esperienza del visitatore sarà intensificata con materiali interattivi e informazioni sulla storia di Londra, uno sky bar e ristoranti. Al piano terra, invece, sarà allestito un parco con un padiglione a disposizione dei visitatori.

 

>>Leggi anche Tokio progetta un grattacielo in legno di 350 metri<<

 

Per il progettista Norman Foster, Tulip continua il design pioneristico del The Gherkin e si inserisce bene nello spirito progressista di una città come Londra. “Tulip offre vantaggi significativi a londinesi e visitatori – ha dichiarato Foster – è può diventare un punto di riferimento culturale e sociale, con risorse educative ineguagliabili per le generazioni future”. Se i lavori inizieranno veramente nel 2020, i progettisti prevedono di completare la costruzione della torre solare entro il 2025.

 

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *