• Articolo Seoul, 29 aprile 2013
  • Una joint venture tra Corea del Sud e UK ha portato alla nascita dell'esclusivo sistema

    Luce naturale anche senza finestre con i tunnel solari high-tech

  • Trasportare la luce del sole per oltre 150m raggiungendo anche le stanze più buie della casa, questo il segreto del nuovo speciale sistema di “tunnel solari” capace di generare fino a 500lux.

(Rinnovabili.it) – Luce naturale anche negli spazi più sotterranei e non a diretto contatto con l’esterno. Non un miraggio, ma la realtà raggiunta grazie all’invenzione dei “tunnel solari“, particolari strutture capaci di trasportare i raggi solari anche nelle zone più buie della casa.

 

Pur non trattandosi di una scoperta recente, la joint venture creata tra una società sud-coreana ed una britannica, ha portato alla realizzazione di un sistema a tunnel solari ad altissima efficienza, in grado di “trasportare” la luce naturale per una distanza superiore a 150 m sotto il livello del suolo.

 

Il funzionamento del sistema è tanto semplice quanto efficacie: uno specchio ad inseguimento solare rifletti i raggi su un piatto parabolico, dove la luce concentrata viene trasmessa alla parte più esterna del tunnel solare composto al suo interno da una serie di lenti “relay” capaci di diffondere la luce in ogni direzione e distanza.

Grazie ad una serie di filtri particolari, il sistema è in grado di trasmettere unicamente la luce naturale, senza guadagno solare o surriscaldamento, offrendo una luminanza iniziale di 80 lux per raggiungere addirittura un picco di 500 lux.


 

Fino ad oggi il brevetto è stato sperimentato in tre differenti riqualificazioni energetiche industriali in Corea del Sud, mentre due nuovi progetti permetteranno di mettere in pratica questa soluzione a tunnel solari high-tech in due casi studio rispettivamente in Spagna ed in Austria.