• Articolo San Francisco, 5 dicembre 2011
  • La ristrutturazione sostenibile ad opera dello studio americano Gensler

    USA: il primo aeroporto certificato LEED Gold

  • Alte prestazioni energetiche per il Terminal2 del San Francisco International Airport: illuminazione naturale, recupero idrico, riduzione consumi e 12mila tonnellate in meno di CO2

(Rinnovabili.it) – La riqualificazione energetica degli edifici è possibile e non solo sulla piccola scala, a testimonianza di quest’affermazione l’intera struttura del San Francisco International Airport che da qualche giorno ha ottenuto la certificazione LEED Gold, diventando il primo aereoporto degli Stati Uniti ad essere insignito di un titolo così importante. Se il processo che porta al miglioramento delle qualità energetiche in una piccola abitazione è complesso ed impegnativo, la stessa operazione applicata ad una struttura di 640 mila mq potrebbe apparire quasi impossibile. Eppure nell’aprile di quest’anno, lo studio americano Gensler, ha ristrutturato il Terminal 2 dell’aeroporto internazionale di San Francisco, migliorandone gli aspetti energetici e trasformando la struttura in un esempio “vivente” si sostenibilità, un messaggio chiaro e forte per tutti i 6 milioni di passeggeri che ogni anno passano per il terminal.

Il design intelligente della ristrutturazione, ha permesso un risparmio energetico superiore al 15%, riducendo l’impatto delle emissioni di Co2 globali di oltre 12.300 tonnellate, inoltre grazie ad un particolare sistema di ventilazione a filtri, il consumo energetico dovuto al ricambio d’aria artificiale di è abbassato del 20%. La vittoria del certificato LEED Gold è stata possibile anche grazie alla notevole riduzione del consumo idrico, riduzione possibile grazie all’ingegnoso sistema di riciclo delle acque bianche e delle acque piovane; anche l’illuminazione non è stata trascurata, moltiplicando i punti di luce naturale della struttura, per consentire una riduzione all’essenziale del consumo elettrico per l’illuminazione artificiale.

Il Terminal 2 è divenuto oggi uno dei principali simboli dell’espressione di un futuro sostenibile, in grado di integrare l’efficienza energetica all’architettura di qualità.