• Articolo Efringen-Kirchen, 19 febbraio 2013
  • Un materiale sempre più utilizzato in edilizia

    Vetro: trasparente, riciclabile e …sicuro?

  • I ricercatori del Fraunhofer Institute stanno valutando se oltre che sostenibile ed energeticamente efficiente il vetro sia anche sicuro in caso di esplosione ravvicinate

(Rinnovabili.it) – Resistente, trasparente e riciclabile il vetro nel corso dell’ultimo decennio è divenuto uno dei materiali sempre più utilizzati nella costruzione di edifici. A discapito di cemento, mattoni e fogli d’alluminio il vetro sta prendendo piede anche grazie alla sua caratteristiche di sostenibilità.

Facciate e finestre energeticamente efficienti consentono agli stabili di risparmiare sui costi in bolletta e quindi anche di ridurre l’impatto inquinante dei consumi quotidiani. La possibilità di sfruttare a pieno la luce naturale nelle ore diurne permette infatti di tenere spente le luci più a lungo, e quindi di diminuire il fabbisogno energetico.

 

Ma il vetro è sicuro? Gli scienziati tedeschi del Fraunhofer Institute hanno analizzato il problema e studiato il caso della città di San Francisco dove sta per sorgere un complesso di 5 piani con facciate di vetro: oltre 20mila metri quadrati di superfici in vetro e un parco con copertura in vetro sul tetto. Gli esperti dell’Istituto Fraunhofer per la dinamica a tempi brevi, Istituto Ernst-Mach, EMI a Efringen-Kirchen, nel sud-ovest della Germania, hanno voluto analizzare la capacità di resistenza delle facciate in vetro in caso di esplosione ravvicinata di una bomba, in modo da capire quali e quanti danni si andrebbero a verificare. Usando il tubo a onda d’urto “Blast-STAR” per testare la resistenza di diverse strutture di rivestimento delle facciate di vetro alle pressioni prodotte da esplosioni a varie distanze, gli scienziati stanno al momento elaborando i dati registrati durante i test effettuati per garantire un’edilizia oltre che sostenibile anche estremamente sicura.