• Articolo Milano, 21 giugno 2013
  • Iniziativa congiunta di Underground Power, Auchan e Gallerie Commerciali Italia

    “PowerBumps” e anche i dossi stradali producono elettricità

  • La prima installazione è attualmente in fase di test presso il Centro Commerciale Auchan Rescaldina in Lombardia e permetterà di produrre 100 MWh l’anno

Powerbumps

 

(Rinnovabili.it) – Proteggere la salute dei pedoni e contemporaneamente catturare l’energia cinetica di scarto. In una sola parola PowerBumps”, il progetto nato dalla collaborazione della startup italiana Underground Power con Auchan e Gallerie Commerciali Italia. L’iniziativa, che rappresenta un’anteprima mondiale, prevede la sperimentazione di LYBRA, un dosso stradale che assorbe l’energia cinetica dispersa dalle auto per trasformarla in energia elettrica.

 

Lo speciale dissuasore di velocità sarà testato a partire dal 1° settembre nel centro commerciale Auchan di Rescaldina, in provincia di Milano, anche se un versione dimostrativa sarà esposta nel parcheggio già nei giorni 25 e 26 giugno. Le due istallazioni che da settembre accoglieranno gli acquirenti del centro commerciale lombardo, secondo i primi calcoli effettuati, dovrebbero permettere una produzione di 100 MWh l’anno di elettricità (pari al passaggio di 8.500 auto al giorno), equivalente alla resa si un impianto fotovoltaico da 80 kW.

 

“PowerBumps” è frutto del programma Creative Attitude, lanciato nel 2011 dal  Gruppo Auchan con l’obiettivo di promuovere la nascita di nuovi progetti e attività innovative proposte dai dipendenti. “Quando è stato lanciato il programma Creative Attitude, ho ripensato al caso del locale notturno che recuperava l’energia dei corpi in movimento sulla pista da balloha spiegato Alessandro Gullo, Progettista di Auchan e GCI Mi sono ispirato a questa idea e ho pensato che anche i veicoli che transitano nei nostri centri commerciali possono generare un campo magnetico e quindi energia elettrica, che può essere captata e resa disponibile per il suo utilizzo. Così sono nate le PowerBumps”.

 

Il progetto prevede un tempo di ritorno dell’investimento di soli 7 anni, ma soprattutto, se il test confermasse il successo sperato, verrebbe esteso anche ad altri punti vendita. “Riuscire ad introdurre tecnologie per contenere e ridurre i consumi ad oggi è una nostra priorità. Per questo abbiamo accolto e sviluppato il progetto PowerBumpsha dichiarato Edoardo Favro, AD di GCIPartiamo con il test nel centro commerciale Auchan di Rescaldina e contiamo di poter estendere il progetto ad altri centri anche all’estero. Questo permetterebbe di ottimizzare i costi di produzione, generare economie di scala e soprattutto ridurre un importante consumo di energia a favore dell’ambiente”.