• Articolo Pero (MI), 4 dicembre 2018
  • ReStart4Smart: l’innovazione Whirlpool al servizio della sostenibilità

  • Uno dei progetti in gara al Solar Decathlon di Dubai, la casa solare ReStart4Smart è stata arredata con la tecnologia Whirlpool, elettrodomestici intelligenti capaci di rispondere alle sfide della domotica e della sostenibilità

restart4smart-whirlpool-la-sapienza

 

Gli elettrodomestici che Whirlpool ha messo al servizio di ReStart4Smart sono dotati della tecnologia 6TH SENSE LIVE

 

(Rinnovabili.it) – Ideare e realizzare un prototipo di solar house per rispondere alle sfide della domotica e della sostenibilità. Missione compiuta per ReStart4Smart, il progetto di casa solare che l’Università La Sapienza di Roma ha sviluppato in collaborazione con Whirlpool ed altri partner, e che è stato uno di quelli in gara al Solar Decathlon Middle East 2018 di Dubai. Il prototipo di abitazione solare sviluppato è perfettamente in grado di esaudire le numerose esigenze di efficienza, comfort, sicurezza ed economicità poste dall’Architettura del XXI secolo e si avvale dell’innovazione raggiunta da Whirlpool che, con la sua smart technology, ne ha curato gli arredi. Uno dei trend dei consumatori di oggi, infatti, è la ricerca di dispositivi intelligenti, capaci di unire la facilità d’uso con il miglioramento del tenore di vita, e di agevolare l’adozione di stili di vita più sostenibili.

 

L’innovazione che Whirlpool ha messo al servizio di ReStart4Smart comprende una serie di elettrodomestici dotati della 6TH SENSE LIVE, una tecnologia che ridefinisce l’interazione tra l’uomo e gli elettrodomestici, a vantaggio della semplificazione, del confort di utilizzo e dell’efficienza energetica. Si tratta di un connubio tra qualità e design raggiunto anche nell’ambiente cucina, dotata quest’ultima di piccoli elettrodomestici e accessori KitchenAid. Stando a quanto riferito da Whirlpool, inoltre, il progetto che l’ha vista coinvolta con La Sapienza è perfettamente in linea con le strategie di sostenibilità perseguite dall’azienda: gli biettivi definiti nel 2014 (intensità energetica, intensità dell’acqua, azzeramento dei rifiuti in discarica e trasparenza dei materiali) sono stati raggiunti prima del previsto, grazie anche a progetti e sinergie di acquisizione.

 

Oltre 50, tra studenti universitari, dottorandi di ricerca e studenti di Master delle Facoltà di Architettura, Ingegneria Civile e Industriale e Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione, le persone del team La Sapienza, unica università italiana a competere all’evento, che hanno collaborato a questo modello di Architettura 4.0. “Siamo onorati di essere partner del team de La Sapienza e sostenere questo importante progetto che rientra a pieno titolo nel nostro purpose – ha dichiarato il Corporate Responsibility e Government Relations Manager di Whirlpool EMEA, Karim Bruneocon il Solar Decathlon prosegue la nostra missione di promozione e realizzazione di tecnologie e innovazioni al servizio dei consumatori e di soluzioni abitative sicure e sostenibili. Siamo orgogliosi di aver aderito al progetto e di contribuire alla formazione dei giovani talenti del nostro Paese e a livello internazionale”.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *