• Articolo Roma, 8 gennaio 2019
    • Rottamazione vecchie stufe, l’impegno del Lazio “per un’aria pulita”

    • La Regione aderisce il protocollo d’intesa tra AIEL e il Ministero dell’ambiente per la riduzione delle emissioni degli impianti termici alimentati a biomasse legnose

    vecchie stufe

     

    Saranno promossi interventi di riqualificazione energetica, come la rottamazione agevolata di vecchie stufe e caldaie

    (Rinnovabili.it) – La Regione Lazio rinnova l’impegno per la tutela e il miglioramento della qualità dell’aria. Dopo il bando del 2017 per la rottamazione delle vecchie stufe, l’amministrazione ha deciso oggi di aderire al “Protocollo di Intesa per la promozione di azioni e di iniziative finalizzate alla riduzione delle emissioni degli impianti termici alimentati a biomasse legnose”. Il protocollo, nato dall’accordo siglato nel giugno 2018 da AIEL, Associazione Italiana Energie Agroforestali e dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, prevede una serie di azioni finalizzati alla riduzione delle emissioni da mettere in campo si a livello istituzione che all’interno della filiera italiana bosco-legno-energia.

     

    Nel dettaglio, l’impegno a cui aderisce la Regione Lazio prevede in primo luogo la promozione di interventi di riqualificazione energetica, come la rottamazione agevolata di stufe e caldaie con più di 20 anni di età e la loro sostituzione con impianti moderni ed efficienti, che garantiscano un maggiore rendimento energetico e minori emissioni. “Il conto termico è lo strumento – ancora poco conosciuto – in grado di offrire le risorse per un turn-over tecnologico conveniente, sia in termini economici che ambientali”, spiega AIEL in una nota stampa. “Si tratta di 900 milioni di euro complessivamente stanziati a favore di cittadini, imprese e PA, per la sostituzione di generatori obsoleti con moderne stufe e caldaie alimentate a biomassa legnosa”.

     

    >>Leggi anche Efficienza energetica in Italia, tra ecobonus e conto termico<<

    A Regione e provincie spetta anche il compito intensificare e potenziare le operazioni di controllo degli impianti termici civili a biomasse per il rispetto degli obblighi di rilascio delle Dichiarazioni di Conformità, della compilazione dei Libretti d’impianto e registrazione degli impianti termici civili a biomasse negli appositi Catasti Informatici regionali. In questo contesto, l’associazione è invece impegnata a promuovere e favorire investimenti in ricerca e sviluppo da parte dei costruttori associati, per sostenere e accelerare il processo di innovazione tecnologica degli impianti a biomasse, finalizzato a incrementare l’efficienza dei generatori (leggi anche AIEL: 4mln di stufe da rottamare per migliorare la qualità dell’aria).

    Tutte le News | Lazio
    strategia anti-plastica11 luglio 2018

    La Regione Lazio presenta la prima strategia anti-plastica

    Dal premio “Comune Plastic Free” al recupero dei rifiuti dispersi in mare: la Regione presenta le azioni per contrastare l’inquinamento da plastica sul territorio

    giornata terra festa popoli21 maggio 2018

    Festa dei Popoli naturale proseguio della Giornata della Terra

    sostituzione caldaie13 ottobre 2017

    Lazio: bando da 4,8 mln per la sostituzione caldaie

    il bando è uno dei primi provvedimenti a dare attuazione al Piano Aria Pulita, presentato dalla Regione nel 2016 con l’obiettivo di aumentare gli sforzi contro l’inquinamento atmosferico.

    Re Boat Roma Race18 settembre 2017

    Re Boat Roma Race, vince il riciclo creativo

    Roma si è trasformata nella capitale del riciclo questo fine settimana grazie alla Re Boat Race, la regata riciclata giunta alla sua ottava edizione

    14 ottobre 2016

    Maker Faire 2016: GreenTech e condivisione, le basi della mobilità del futuro

    http://www.rinnovabili.it/energia/efficienza-energetica/21 aprile 2016

    Il Lazio porta a 22 mln i fondi per l’efficientamento energetico

    Refrigeri: “Per soddisfare le tante richieste arrivate per la nuova Call, abbiamo scelto di aumentare di ben 12 mln di euro la quota disponibile per la tornata di lavori di efficientamento”

    Geotermia a bassa entalpia: il Lazio approva la legge sui piccoli impianti24 marzo 2016

    Geotermia a bassa entalpia: il Lazio approva la legge sui piccoli impianti

    Con 31 voti a favore e 9 astenuti il Consiglio regionale approva la “Disciplina in materia di piccole utilizzazioni locali di calore geotermico”

    123