• Articolo Milano, 19 gennaio 2015
  • Ambiente, Terzi:235 mln per efficientamento energetico

  • I fondi saranno dedicati alla riqualificazione energetica degli edifici pubblici 3 al risparmio energetico delle reti di pubblica illuminazione

Lombardia“Nei prossimi anni verranno stanziati 235 milioni di euro dai fondi regionali del periodo di programmazione comunitaria 2014-2020 e saranno dedicati alla riqualificazione energetica degli edifici pubblici, al risparmio energetico delle nostre reti di pubblica illuminazione secondo una nuova concezione smart del servizio, alla promozione della mobilità elettrica e della banda larga”. Ad annunciarlo l’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile di Regione Lombardia Claudia Maria Terzi, nel corso del suo intervento alla Seconda Conferenza di Valutazione ambientale strategica del Programma energetico ambientale regionale, oggi a Palazzo Lombardia.

 

PEAR E VAS – “Con l’appuntamento di oggi – spiega Terzi – trova compimento una componente fondamentale del processo di costruzione del nostro Programma energetico ambientale regionale (Pear), ovvero la partecipazione, che nella Vas è lo strumento che garantisce qualità ambientale alle nostre decisioni e alle politiche che ne discendono. Nella Seconda Conferenza e nel Secondo Forum plenario si discute e ci si confronta sulla nostra proposta di Pear, lo strumento di pianificazione strategica della nostra Regione, che si pone come principale obiettivo la riduzione di energia da fonti fossili”.

 

SOLIDE BASI – “Sono molto orgogliosa del documento che abbiamo composto – prosegue la titolare regionale dell’Ambiente -, che poggia su solide basi di raccolta e analisi di informazioni e dati, ricco di spunti ma concentrato sulla riduzione dei consumi di energia da fonti fossili tradizionali, con una non meno importante riduzione delle emissioni di gas climalteranti”.

“Questa è la nostra idea di sviluppo sostenibile – aggiunge Terzi -, improntato sulla produzione, non sulla riduzione della stessa, ma in maniera più efficiente. Una nuova economia, in grado di creare nuovi valori occupazionali sul territorio, rilanciando il settore edilizio, esaltando il contributo delle fonti rinnovabili e diffondendo servizi innovativi per l’efficienza energetica”.

 

RISORSE E CORRESPONSABILITÀ – “Il Pear, per raggiungere questi obiettivi, – chiosa ancora Terzi – ordina la propria piattaforma di intervento e concentra un importante portafoglio di risorse

economiche: oltre 150 milioni di euro verranno messi in circolo nei prossimi anni dai fondi regionali del periodo di programmazione comunitaria 2014-2020. Queste risorse rappresentano l’impegno consistente della Regione Lombardia ad affermare un’azione guida, che deve stimolare l’emulazione da parte di tutti i settori chiave della vita sociale ed economica delle nostre comunità”. “La corresponsabilità, e con essa la compartecipazione agli obiettivi e agli sforzi per il loro raggiungimento, – conclude Terzi – è la chiave di volta del Pear e la condizione necessaria per la concreta realizzazione di un futuro di sostenibilità energetica e di green economy per la Lombardia”. (Fonte: Regione Lombardia)

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *