• Articolo Roma, 13 agosto 2015
  • Mangiare sano senza danneggiare il pianeta

    10 consigli dal WWF per un’alimentazione sostenibile

  • Il primo passo per ridurre l’impronta di carbonio è scegliere l’alimentazione sostenibile, nutrendoci riducendo sprechi, emissioni e consumi

10 consigli dal WWF per un’alimentazione sostenibile

 

(Rinnovabili.it) – Il primo passo per ridurre la nostra impronta di carbonio è fare molta attenzione a ciò che mangiamo, per questo è importante imparare a nutrirci con un’alimentazione sostenibile che rispetti l’ambiente ed il nostro organismo.

Il WWF ha stilato un decalogo di consigli per mangiare sano ed aiutare a ridurre deforestazione, riscaldamento globale e perdita di biodiversità. Un’alimentazione sostenibile è un regalo che facciamo a noi stessi, agli animali e al pianeta.

 

L’alimentazione sostenibile del WWF

 

1 – Cerca di acquistare sempre prodotti locali

Scegliendo prodotti locali non solo si riducono le emissioni per i trasporti, ma si sostiene l’economia del proprio territorio. I prodotti della nostra terra sono più freschi, non hanno bisogno di packaging per il trasporto e aiutano i piccoli produttori italiani. Una buona idea è affidarsi ai G.A.S. che garantiscono sempre prodotti sani e biologici.

 

2 – Mangia prodotti di stagione

Scegliere prodotti non di stagione vuol dire acquistare frutta ed ortaggi provenienti dall’altra parte del mondo, che hanno affrontato un lungo viaggio ed emesso molta CO2. La produzione in serra invece ha bisogno di un’enorme quantità di energia per mantenere le condizioni di temperatura ed illuminazione necessarie alla crescita delle piantine.

 

3 – Non comprare carne proveniente da allevamenti intensivi

Per alimentarsi in modo sostenibile è importante ridurre al minimo il consumo di carne e fare molta attenzione alla provenienza di quella che compriamo. Gli allevamenti intensivi sono molto dannosi per l’ambiente e per il nostro organismo, in quanto emettono grandi quantità di CO2 e portano sulla tavola alimenti tutt’altro che naturali.

“Per ottenere 1 kg di carne di manzo sono quindi necessari circa 15 kg di cereali e soia, 15.000 litri d’acqua e si emettono fino a 68 kg di CO2eq” Spiega il WWF.

 

10 consigli dal WWF per un’alimentazione sostenibile

 

4 – Scegli i pesci giusti

E’ importante informarsi sulla regola della taglia legale, sulle stagionalità, sulle specie presenti nel nostro territorio e sulla metodologia utilizzata per catturare il pesce che mangiamo, per tutelare il patrimonio ittico ed evitare di alimentarci con pesce che ha attraversato il mondo – con la conseguente perdita di freschezza  e aumento di emissioni – .

 

5 – Non sprecare nulla

Un terzo della produzione mondiale di cibo non arriva in tavola ma viene gettato in discarica. Per un’alimentazione sostenibile è importante imparare a non sprecare proprio nulla, per proteggere i nostri territori dallo sfruttamento eccessivo delle risorse e il nostro portafogli da spese ingiustificate.

 

6 – Compra biologico

L’agricoltura biologica oltre a fornirci alimenti sani ci assicura anche il minor consumo di energia e le più basse emissioni di CO2 sul mercato. Per legge (definita nel Regolamento CE n. 834/07) gli alimenti biologici non possono essere prodotti con pesticidi e sostanze chimiche, mentre agli animali non possono essere somministrati antibiotici ed ormoni.

 

7 – Evita gli imballaggi

Circa il 40% dei rifiuti che finiscono in discarica sono imballaggi, aggiungiamoci l’energia consumata per produrli e trasportarli e immediatamente possiamo farci un’idea del perché basta una semplice bustina di carta per riporre la frutta e una sporta in tela riutilizzabile per la spesa. Una serie di negozi fanno a meno degli imballaggi e vendono tutti gli alimenti al chilo, dalla pasta alle spezie, dai dolciumi alle uova, fare quotidianamente questa scelta contribuisce alla nostra alimentazione sostenibile.

 

10 consigli dal WWF per un’alimentazione sostenibile10 consigli dal WWF per un’alimentazione sostenibile

 

8 – Scegli cibi freschi e semplici

I piatti pronti, precotti e preconfezionati hanno impatti molto alti sull’ambiente. Per questo è importante scegliere alimenti semplici e cucinare in casa partendo dalle materie prime. In questo modo possiamo fare a meno di conservanti, coloranti e migliorare la nostra alimentazione.

 

9 – Bevi l’acqua del rubinetto

Comprare bottiglie di plastica quando dai nostri rubinetti sgorga acqua potabile è completamente insostenibile. Gli italiani sono tra i maggiori consumatori europei di acqua in bottiglia, incuranti delle emissioni per il trasporto su gomma  e di quelle per la produzione e lo smaltimento del PET.

 

10 – Evita sprechi ai fornelli

Cucinare a castello, sfruttare il calore del forno spento da poco per riscaldare gli alimenti, stare attenti che la fiamma non vada oltre i bordi delle pentole e altri piccoli trucchi come questi ci aiuteranno a risparmiare energia in cucina e tagliare l’importo della bolletta.

 

10 consigli dal WWF per un’alimentazione sostenibile

 

>>Leggi tutto sull’Alimentazione Sostenibile, nella nostra sezione<<

2 Commenti

  1. Alessandro Conti
    Posted agosto 13, 2015 at 3:05 pm

    D’accordo su tutto! E’ importante che le persone vengano sensibilizzate su questo argomento in modo da agire ogni giorno a favore della sostenibilità… per fortuna ci sono diverse aziende che stanno promuovendo uno stile di vita più sostenibile come Barilla, che ha da poco pubblicato un video sull’importanza dell’agricoltura sostenibile e di un’alimentazione sana e corretta: http://www.buonopertebuonoperilpianeta.it/cross-issues/guarda-il-video/

  2. Giulio Maurizio Panc
    Posted settembre 9, 2015 at 12:10 pm

    Se non ci aiutiamo nelle piccole cose della vita di tutti i giorni,rischiamo di contribuire,inconsapevolmente,alla precoce fine del mondo.
    Grazie.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *