• Articolo Roma, 17 luglio 2017
  • Guida alla coltivazione indoor: come creare un orto in casa

  • Come funziona la coltivazione da “interni”? Quali sono i vantaggi? Come iniziare e con quali strumenti? Tutte le risposte nel contributo redatto da Coltivazioneindoor.it

coltivazione indoor

 

La coltivazione indoor è un sistema molto diffuso tra i coltivatori professionisti e gli appassionati di giardinaggio. Grazie alla sua tecnica innovativa, consente di coltivare qualsiasi tipologia di pianta in ogni momento dell’anno. Con questo sistema di coltivazione puoi crescere piante forti e in salute, per decorare il giardino e creare un orto fai da te.

 

Cos’è la coltivazione indoor

La coltivazione indoor è una tecnica di giardinaggio che consente di far crescere piante, fiori, frutti e ortaggi in ogni stagione. Questo metodo è stato utilizzato per la prima volta nel XIX secolo in Inghilterra dove, a causa del clima rigido, i coltivatori non riuscivano a far sbocciare i fiori. Da qui, nacque l’idea di ricreare artificialmente un ambiente in grado di riprodurre le condizioni ideali per favorire la crescita delle piante, in contesti diversi da quelli naturali. Per la coltivazione indoor è necessario utilizzare la cosiddetta Grow Box, uno speciale armadio o stanza dove inserire le piantine. Una delle caratteristiche di questo contenitore è che non consente il passaggio della luce solare. Infatti, tale tecnica necessita di un’illuminazione controllata mediante lampade artificiali, appositamente progettate per simulare i raggi del sole. Grazie a questo sistema è possibile scegliere l’intensità della luce e stabilire le ore di irradiazione, in base alla tipologia di pianta da coltivare e alla stagione.

 

Per consentire la crescita di piante rigogliose, un altro elemento importante è la ventilazione che deve essere implementata nella Grow Room attraverso l’installazione di una ventola. Quest’ultima simula il vento presente in natura ed elimina l’aria sporca e le impurità all’interno della serra. Infine, La coltivazione indoor richiede anche un adeguato livello di umidità per risultare efficace. Esistono differenti  tecniche di coltivazione al chiuso, come ad esempio la coltivazione idroponica, che avviene con l’ausilio di acqua, argilla e fertilizzanti somministrati in vaso, e la coltivazione aeroponica,dove le radici vengono lasciate libere in aria e rafforzate con nutrimenti specifici. Se non sei esperto di giardinaggio, ti consigliamo di iniziare con la coltivazione in terra, più semplice rispetto ad altri metodi e in grado di produrre ottimi fiori e frutti in tempi brevi.

 

La coltivazione indoor presenta tre fasi principali:

– Germinazione: consiste nella fase di semina e interramento delle piantine e prosegue fino alla formazione delle prime foglie;

– Fase di crescita: permette alle piante di crescere forti e robuste, per produrre successivamente i propri frutti;

– Fioritura e/o fruttificazione: si tratta dell’ultima fase in cui ci si deve dedicare a far sbocciare i fiori e a far maturare i frutti.

 

I vantaggi della coltivazione indoor

La coltivazione indoor può offrire numerosi benefici agli appassionati e ai professionisti di giardinaggio. Sviluppandosi all’interno di un contesto protetto, questo tipo di coltivazione può essere modificato in base alle esigenze specifiche delle piante. Ecco i principali vantaggi della coltivazione indoor:

– Offre la possibilità di coltivare tutto l’anno le proprie piante preferite, senza sottostare ai mutamenti climatici e stagionali;

– Garantisce il massimo controllo sullo sviluppo e la crescita delle piante;

– Consente la crescita di piante rigogliose e sane;

– Evita i problemi legati alle infestazioni di muffe e parassiti;

– La manutenzione della Grow Room è semplice e veloce, mediante l’uso di soluzioni spray;

– Permette di creare un orto/giardino personalizzato, anche quando si ha a disposizione poco spazio;

– Consente di coltivare in casa cibo biologico;

– Presenta tecniche di giardinaggio di facile applicazione, anche alla portate dei meno esperti.

 

La migliore guida online per coltivare indoor

coltivazione indoorPer effettuare la coltivazione indoor è necessario seguire alcuni passaggi che ti consentiranno di ottenere piante forti e robuste, in poco tempo e col massimo dei risultati. Per conoscere tutti i segreti di questa tecnica innovativa ti consigliamo di consultare la migliore guida online sulla coltivazione indoor, presente sul sito Coltivazioneindoor.it, dove potrai trovare tutte le informazioni di cui hai bisogno per favorire la crescita delle tue piante preferite. All’interno della guida sono presenti tutti gli argomenti principali trattati punto per punto, in maniera dettagliata e professionale e può essere consultata sia da esperti del settore sia da appassionati alle prime armi. Potrai trovare consigli e informazioni utili su diversi aspetti della coltivazione indoor. Uno di questi riguarda la scelta della stanza che può influenzare lo sviluppo delle piantine. Per creare un ambiente ottimale, è preferibile suddividere lo spazio in due aree principali, una dedicata alla fase di germinazione e una per la fase di fioritura. Inoltre, le piante vanno sempre ben distanziate tra loro, in modo da favorirne la crescita.

 

Per questo tipo di coltivazione è fondamentale tenere sotto controllo i seguenti fattori ambientali: la luce, l’umidità, la temperatura e il ricircolo d’aria. Ogni pianta richiede tempi d’esposizione alla luce diversi, per questo motivo, è importante conoscerne le caratteristiche e le abitudini, prima di iniziare la coltivazione. Per quanto riguarda l’illuminazione durante la fase di germinazione, è fondamentale che le piante vengano irradiate per circa 18-20 ore ogni giorno, in modo da favorire la crescita dei semi. Nella fase di fioritura, invece, bisognerà ridurre la quantità di luce a 12 ore, in maniera tale da simulare i cambiamenti solari tipici del periodo autunnale. Uno dei trucchetti riportati nella guida online sulla coltivazione indoor per accelerare i tempi di raccolta, senza stressare le piante, consiste nell’aumentare l’irradiazione di un quarto d’ora ogni due giorni, fino a giungere ad un totale di 13 ore giornaliere.

 

Oltre ai consigli sull’illuminazione, puoi trovare informazioni approfondite anche sulla temperatura da tenere delle differenti fasi della coltivazione indoor. Conoscere tutti i segreti della temperatura è fondamentale poiché favorisce la produzione ormonale che permette alle piante di formare radici forti e in salute. Essa va modificata in base al livello di sviluppo raggiunto dalle piantine. Infatti, nella fase di germinazione la temperatura deve mantenersi costante intorno ai 24 gradi, successivamente nella fase di fioritura, sarà necessario simulare l’escursione termica tra il giorno e la notte. Dunque, la si potrà fare oscillare tra i 27 e i 20 gradi. Un altro aspetto importante riguarda l’umidità. Essa deve essere di almeno l’80% per permettere alle piantine, che non hanno ancora sviluppato foglie adeguate, di mantenere una buona traspirazione. Anche la ventilazione è fondamentale poiché consente il ricircolo di aria nella serra e ne migliora le qualità.

Per quanto riguarda il nutrimento, ti consigliamo di leggere la nostra guida online per scoprire quali sono i migliori fertilizzanti da usare nella coltivazione indoor. Un’adeguata somministrazione di nutrienti, infatti, può influenzare alcuni valori importanti per la salute e la crescita della pianta, come il pH ed EC, la fotosintesi e la resistenza alle aggressioni patogene. Su Coltivazioneindoor.it troverai le soluzioni più efficaci per ripristinare la salute delle tue piantine e rendere rigoglioso il tuo giardino e/o orto.

 

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *