• Articolo Correggio, 12 dicembre 2011
  • A Correggio si va al lavoro in “car pooling”

  • Al via la sperimentazione con le prime cinque auto elettriche grazie al progetto europeo Imosmid, al quale partecipa anche la Provincia

Ha preso il via ufficialmente la fase di test del “car pooling” a Correggio nell’ambito del progetto europeo Imosmid(Integrated model for sustainable management of mobility in industrial districts, programma Life+), finalizzato a sviluppare un approccio innovativo ed integrato di gestione della mobilità nei distretti industriali.

L’avvio prevede l’utilizzo delle prime 5 auto elettriche che verranno messe a disposizione di altrettanti equipaggi, costituiti ciascuno da 4 persone le quali da oggi andranno e torneranno insieme dal lavoro, sperimentando così il “car pooling”, la condivisione dell’auto che consente di ridurre il traffico cittadino e migliorare la qualità dell’aria.

Gli equipaggi sono costituiti da lavoratori appartenenti alle quattro aziende di Correggio destinatarie delle auto elettriche che verranno messe a disposizione dei dipendenti per il tragitto casa-lavoro: Pibiplast, Dow Italia, Rexnord e G.F.

Altre cinque imprese – Negroni, Spal, Corghi, Bettsistemi e CGM – hanno già aderito all’iniziativa e riceveranno l’auto ad inizio 2012 quando, terminata la fase di test, verranno consegnati gli ulteriori mezzi previsti dal progetto, per un totale di venticinque mezzi.

Tutte le nove imprese che sostengono l’iniziativa si sono impegnate a promuovere la mobilità sostenibile nei confronti dei lavoratori e a realizzare parcheggi e punti di ricarica delle auto nell’ambito dei propri spazi aziendali.

Con queste stesse aziende il Comune di Correggio sottoscriverà il “Patto per la mobilità sostenibile del distretto”, che prevede una serie di incentivi a favore delle aziende.

I lavoratori che partecipano al test hanno la responsabilità del mezzo e si impegnano ad utilizzarla per andare al lavoro insieme ai colleghi.

La consegna dei mezzi – avvenuta ufficialmente davanti al Municipio di Correggio – conclude i lavori del Forum della Mobilità, attivo a Correggio da diversi mesi, incentrato sulle opportunità di mobilità sostenibile fruibili nell’ambito del progetto Imosmid. Al Forum hanno partecipato, rivestendo parte attiva, i partner del progetto, le istituzioni, le imprese, i lavoratori e i sindacati.