• Articolo Shangai, 24 settembre 2012
  • Un progetto per l'aviazione green

    Airbus e Sinopec lavorano al biofuel del futuro

  • Dalla collaborazione dei due partner sta nascendo una catena di produzione di biofuel ottenuto dalla lavorazione di biomassa nazionale

(Rinnovabili.it) – Dall’accordo tra Airbus e Sinopec (China Petroleum & Chemical Corporation) è nato il progetto per la produzione di un carburante sostenibile destinato all’aviazione cinese.

Il carburante certificato, battezzato “1# bio-jetfuel”, sarà prodotto da Sinopec in uno degli stabilimenti di proprietà, precisamente nella nuova raffineria di Hangzhou, vicino a Shangai, una delle poche al mondo in grado di produrre carburante dalla lavorazione della biomassa coltivata localmente e su larga scala.

Airbus sostiene invece lo sviluppo dello standard cinese fornendo la propria esperienza sul campo, maturata attraverso le diverse sperimentazioni di voli alimentati con biofuel e attualmente sta verificando la selezione delle materie prime sostenibili.

“Il Bio-jetfuel occupa un ruolo sempre più rilevante nel settore dell’aviazione e nel mercato dell’energia. Contribuirà alla crescita sostenibile dell’aviazione e risponderà all’incremento della domanda di carburante. Sinopec ha sviluppato una propria tecnologia per produrre carburante per l’aviazione a partire dalle biomasse e dagli oli esausti e ha già prodotto carburante per l’aviazione che rispondesse agli standard internazionali. Sinopec, che assiste la CAAC (Civil Aviation Administration of China) nell’ottenimento del certificato di navigabilità è orgogliosa di collaborare con Airbus e con gli altri partner alla promozione di carburanti alternativi per l’aviazione”, ha dichiarato DAI Houliang, SVP di Sinopec.

Ma non basta produrre un bio-carburante, per ottenere il successo sperato la Cina ha bisogno di una catena di distribuzione efficiente, alla quale i partner stanno lavorando . “I biocarburanti sono una parte fondamentale del piano finalizzato a raggiungere gli ambiziosi obiettivi relativi alle emissioni di CO2 nel settore dell’aviazione. È un grande privilegio lavorare insieme ai nostri partner cinesi per sviluppare una catena di valore in Cina che sia cinese al 100%”, ha dichiarato Laurence Barron, Presidente di Airbus China.