• Articolo Kansas City, 29 maggio 2013
  • Un pieno di “Social Watts” per una vecchia Karmann Ghia

    Arriva l’e-car che si alimenta con i social network

  • Sarà la forza della condivisione web a far viaggiare da Kansas City a Washington una Volkswagen del 1967, trasformata in e-car da un gruppo di studenti americani

Auto elettrica: arriva la Volkswagen che si alimentata a SocialWatt

(Rinnovabili.it) – I Like, tweets e followers: questo il “combustibile sociale” della prima auto elettrica al mondo in grado di alimentarsi attraverso i social network. Il progetto è frutto di MindDrive, un’organizzazione non-profit che si occupa di adolescenti a rischio  incoraggiandoli e coinvolgendoli nella progettazioni di veicoli elettrici. Con la collaborazione Hertz Corporation, MindDrive ha coinvolto un gruppo di ragazzi di Kansas City affidandogli un compito speciale: trasformare una Volkswagen Karmann Ghia del 1967 nell’emblema dell’aggregazione sociale moderna.

 

Il team di studenti ha letteralmente progettato l’auto trasformandola dapprima in una macchina elettrica e quindi collegandola a un server che notifica al veicolo stesso quando qualcuno interagisce con il progetto attraverso i social media. In altre parole ogni “cinguettio” di Twitter, ogni condivisione e “Mi piace” su Facebook o visualizzazione su Youtube l’iniziativa invia un input ad una centralina posta all’interno della vettura, permettendo al motore di accendersi e funzionare. Il sistema di partecipazione assegna un punteggio, o per dirla come gli studenti un “SocialWatt” ad ogni attività: si va da 1 SocialWatt per un “I like”  fino ai 10 ottenuti con  ogni nuova firma della petizione indirizzata alla Casa Bianca per chiedere un maggior supporto per le organizzazioni no-profit.

 

Utilizzare i social media per alimentare la macchina che hanno costruito è davvero perfetto”, ha spiegato Linda Buchner presidente di MindDrive. “E stata progettata in maniera tale che, quando ci fermiamo per la ricarica, se non abbiamo abbastanza carburante sociale, l’auto possa escludere l’alimentazione elettrica e passare a quella tradizionale”.

Quando l’auto sarà completata ed ottimizzata,  verrà testata sul tratto di strada tra Kansas City e Washington DC. Mano dunque ai social media per aiutare la speciale e- car a giungere a destinazione senza intoppi.