• Articolo Grigny, 12 febbraio 2016
  • Inventata da una startup di Grigny

    Dalla Francia la prima auto elettrica che si monta in garage

  • Personalizzabile, facile da montare e con una autonomia di 100 km. Costa 10 mila euro l’auto elettrica open source che vuole rivoluzionare il mondo dei trasporti

Dalla Francia la prima auto elettrica che si monta in garage 2

 

(Rinnovabili.it) – L’auto elettrica di domani sarà modulare, open source e molto più economica. Potremo costruirla direttamente in garage e cambiare in autonomia qualsiasi pezzo si rompa o non ci piaccia. È questa la visione cui si ispira France Craft, una piccola startup di Grigny, cittadina di 27 mila abitanti nella regione dell’Île-de-France. Selezionata da Business France tra le 22 realtà che hanno rappresentato l’innovazione transalpina al CES di Las Vegas, potrebbe rivoluzionare il mondo dell’automotive.

Il suo cavallo di battaglia si chiama Pixel, la prima auto elettrica a prezzi competitivi. Costa meno di 10 mila euro, ed è speciale perché può costruirsela chiunque, come chiunque può montare un tavolo o una libreria. A venirci incontro è la semplicità del design: ogni veicolo è composto da soli 580 pezzi, mentre un’auto “normale” ne contiene da 6 a 10 mila.

 

Certo, non sarà bella come le sue cugine più costose, ma presenta numerosi vantaggi concreti. Il suo kit di sviluppo è completamente open source, fatto che permette una customizzazione pressoché totale della vettura. Tutti i componenti del veicolo possono essere personalizzati: dalla carrozzeria agli interni, fino agli accessori. Ciascun pezzo può, di conseguenza, essere rimosso e sostituito, con buona pace dell’obsolescenza programmata. Addirittura l’auto può cambiare forma, allungandosi per trasportare un numero maggiore di passeggeri. Inoltre, si può scegliere se installare un motore ibrido o elettrico.

 

 

Per il momento, la gamma Pixel comprende tre modelli: X, Y e T. Il primo è per uso commerciale, la seconda un’utilitaria e la terza pensata per il trasporto di persone. Stessa forma, stessa struttura tubolare ma finiture diverse. L’autonomia garantita è di 100 chilometri.

L’innovazione più importante è di concetto: la filosofia della startup mira all’abbattimento delle catene di montaggio, eliminando parte della filiera inquinante ed energivora dell’automotive. Per avere una Pixel basterà sceglierne la configurazione su internet e ordinarla, dopodiché i pacchi dei componenti arriveranno direttamente a casa. Dopo qualche ora di lavoro, sarà pronta per viaggiare.

France Craft assicura che i suoi veicoli sono omologati e hanno superato i crash test. Per mostrare la facilità di montaggio delle loro auto elettriche, i ragazzi della startup hanno intenzione di organizzare dimostrazioni aperte al pubblico nei loro laboratori.

2 Commenti

  1. corrado
    Posted febbraio 13, 2016 at 10:13 pm

    Vi siete persi una realtà nata nel varesotto qualche anno or sono :-) https://www.facebook.com/osvehicle/ animo Made in Italy. Buon lavoro

    • Daniele
      Posted febbraio 16, 2016 at 10:58 pm

      Cavolo hai fatto benissimo a inserire questo commento! Praticamente il progetto è stato copiato .. XD

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *