• Articolo Berlino, 24 gennaio 2013
  • Al lavoro sulle nuove batterie

    Auto elettrica: si rafforza l’unione Toyota-Bmw

  • Le case automobilistiche hanno messo nero su bianco l’intenzione di voler sviluppare assieme nuove tecnologie dedicate alla mobilità sostenibile

(Rinnovabili.it) – La mobilità elettrica ha un altro accordo su cui contare per rafforzare il suo sviluppo. Due giganti dell’automotive mondiale come Toyota e BMW hanno deciso di lavorare insieme sulla prossima generazione di batterie “litio-aria”, già pubblicizzata come la più efficiente tecnologia di stoccaggio energetico oggi esistente per i veicoli elettrici ed ibridi. In realtà l’intesa era già partita nel 2011, ma oggi  le due case automobilistiche hanno voluto ridargli  vigore firmando nuovi accordi. Entrambi hanno così deciso di cooperare nello sviluppo entro il 20202 di un veicolo a fuel cell che combini il motore elettrico ad un serbatoio a idrogeno oltre che sulla progettazione di veicoli sportivi compatti.

 

“Per essere diffusi i veicoli a fuel cell hanno bisogno di essere più convenienti. Ciò richiede parecchio tempo e costi di sviluppo”, ha dichiarato Takeshi Uchiyamada, vice presidente di Toyota. “Combinando le competenze di entrambe le aziende, si rendere la diffusione di questo tipo di veicoli più veloce”. Lo studio di fattibilità dovrebbe essere completato entro la fine dell’anno ma ancora manca una data ufficiale del lancio del possibile modello a idrogeno. “Le compagnie – ha aggiunto Herbert Diess, esponente del board di Bmw – sono convinte che la tecnologia ‘fuel cell’ e’ una delle soluzioni necessarie per raggiungere emissioni zero”.