• Articolo Pechino, 9 febbraio 2017
  • Auto elettriche: Pechino prevede 800mila nuove unità nel 2017

  • Mentre Pechino e larga parte del paese viene sistematicamente sepolta sotto una coltre di smog, il governo cinese non perde l’ottimismo per quanto riguarda il mercato dei veicoli ecologici

Auto elettriche: Pechino prevede 800mila nuove unità nel 2017

 

(Rinnovabili.it) – Mentre Pechino e larga parte del paese viene sistematicamente sepolta sotto una coltre di smog, il governo cinese non perde l’ottimismo per quanto riguarda il mercato dei veicolo ecologici. Le stime del Dragone per il 2017 sono al rialzo: si prevede di vendere più di 800.000 auto elettriche nel corso del 2017, con un balzo in avanti del 58% rispetto all’anno appena passato.

Secondo Xu Yanhua, vice-segretario dell’associazione delle case automobilistiche cinese (CAAM), il principale vettore del mercato saranno i veicoli privati, che dovrebbero pesare per più del 70% del totale. “La domanda di auto elettriche per percorrere anche lunghe distanze crescerà ancora – ha aggiunto Xu – così come il numero delle stazioni di ricarica, mentre i costi di produzione scenderanno”.

 

Va sottolineato che la Cina ha una lunga tradizione di stime rivelatesi sbagliate e, non di rado, di dati alterati. L’obiettivo dell’anno scorso, ad esempio, è stato mancato di quasi 200mila unità, benché il mercato sia cresciuto nel suo complesso di circa il 50%. Tuttavia, un fattore di traino per la mobilità green potrebbe essere la scelta di Pechino di ridurre progressivamente i sussidi statali, fino a portarli a zero entro il 2020. Per quest’anno, le autorità hanno già dato un’ulteriore sforbiciata del 20%.

Incentivi che, peraltro, sono finiti di recente nell’occhio del ciclone. Un’inchiesta per frode ha confermato lo scorso dicembre il sospetto che diverse case automobilistiche avessero ottenuto illegalmente gli incentivi messi a disposizione dal governo per sostenere la diffusione dei veicoli a zero emissioni. In tutto, il danno erariale dovrebbe aggirarsi su 150 milioni di dollari e coinvolgere una ventina di case automobilistiche.

Ad ogni modo, la Cina si è riuscita a ritagliare negli ultimi anni una fetta importante nel mercato della mobilità green, soprattutto grazie al piano di investimenti sulle infrastrutture collegate avanzato dalla China Energy Administration. L’ammontare complessivo si aggira intorno ai 40 miliardi di dollari e punta a portare il numero di EV a 5 milioni entro il 2020.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo Email non verra' mai pubblicato e/o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

*
*

Puoi usare questi HTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Current ye@r *